mercoledì, gennaio 28, 2009

Lampedusa, una giornata della memoria... particolare




Postato ieri quasi in diretta da Mel (Sulle spalle dei giganti), proponiamo anche noi l'amara testimonianza dell'amico Francesco, perchè pure qui e nel resto d'Italia si sappia cosa è davvero in gioco nella sua meravigliosa isola, destinata, nelle intenzioni di Maroni e del Governo,a diventare un grande lager per immigrati e lampedusani, lontano dagli occhi indiscreti del resto del mondo. Così nel nostro bel Paese facciamo tesoro/memoria della Shoa?

Lampedusa 27/01/09
Oggi giornata della memoria per i morti della shoah.
A Lampedusa, oggi, giornata di sciopero generale e memoria di morti. Non solo degli Ebrei morti nei campi di concentramento, ma di quei poveri disperati che affrontano molte intemperie nel sogno di arrivare in Italia e cioè nell’isola di Lampedusa, posto più vicino all’Africa, per sfuggire alle loro disgrazie come guerre, pestilenze e fame. Non sempre arrivano alla meta tanto ambita. Tutta la cittadinanza di Lampedusa, più di 5.000 abitanti (a discapito dei 1300 di cui hanno parlato i giornali che in questi giorni non hanno fatto altro che occultare la verità) è scesa in corteo al porto, dove ha pregato ed adagiato una corona di fiori in mare per commemorare tutti i morti. Questi sono giorni di tensione e protesta a Lampedusa contro il decreto voluto dal ministro della lega nord Maroni, che chiede di aprire un centro di riconoscimento e stoccaggio sull’isola. Questo nuovo centro in pratica dovrebbe essere un vero e proprio carcere per queste persone, dovrebbero venire riconosciute e poi rimpatriate nell’arco di 18 mesi. Pensate che sull’isola ormai il fenomeno dell’immigrazione c’è da oltre 20 anni e attualmente esiste un centro di prima accoglienza di 800 posti letto, dove vengono stipati, per via dei flussi continui d’immigrazione, anche 1500 persone, non permettendo loro di avere le condizioni igienico-sanitarie dovute. Questo nuovo centro farà sì che Lampedusa diventi non solo un carcere per loro, ma anche per noi in quanto, come disse il favoloso ministro ieri sera alla trasmissione"Porta a Porta", tutti gli extracomunitari in giro per l'Italia devono essere portati sull'isola per essere riconosciuti e rimpatriati.
Il problema qual é?
L’isola ha una superficie di 20 km quadrati e i flussi di sbarchi aumentano sempre di più e, se in un centro di prima accoglienza, dove è previsto che gli extracomunitari vengano portati via nell’arco di 24 ore è sempre al collasso, anche 2000 presenze, quante migliaia di presenze contemporaneamente ci saranno nel nuovo centro di riconoscimento e stoccaggio, dove devono essere tenuti per 18 mesi? Quante forze dell’ordine dovranno soprassedere sull’isola? Dove finirà la famosa isola di Lampedusa dal Mare meraviglioso?
Francesco di Lampedusa
IL VIDEO QUI
(Il video è stato prodotto da Gianfranco Rescica)

1 commento:

Francesco lampedusa ha detto...

Grazie ragazzi per aver postato anche voi il mio piccolo scritto un abbraccio