martedì, maggio 25, 2010

Arrivano i sacrifici

Ci toccano sacrifici. Tanto per cambiare."Ci saranno sacrifici molto pesanti, molto duri che siamo costretti a prendere, spero in maniera provvisoria per salvare il nostro Paese dal rischio Grecia. Capiamolo così e ci capiamo tutti". Naturalmente i sacrifici toccheranno ai soliti, alla gente normale. Chi fa parte di una delle tante cricche del Paese nemmeno verrà sfiorato dalla nuova manovra economica. Quanto scommettiamo?
Il 28 maggio di 30 anni fa veniva ammazzato il giornalista Walter Tobagi. La sera prima, al Circolo della stampa di Milano aveva detto:«È vero, c’è un imbarbarimento della società italiana che tocca tutti, ma sappiamo come nasce, e non possiamo meravigliarci ogni volta che ne scopriamo gli effetti... dobbiamo impedire che si propaghi».
Sono parole di 30 anni fa, ma sembrano pronunciate  ieri: in Italia tutto cambia per restare esattamente come prima. Ora si vuole imbavagliare la stampa: cambiano i metodi, ma tutto, purtroppo, resta sempre uguale.

8 commenti:

Majin79 ha detto...

Sacrifici... la faccia tosta di chiederci ancora sacrifici quando sono ormai anni che non facciamo altro...
sacrifici? Cosa sacrificare mi verrebbe da chiedere visto che non c'è rimasto quasi più nulla da sacrificare...

bimboverde ha detto...

Concordo con l'amico napoletano quì sopra. Ai salari più bassi d'Europa si affianca un prelievo fiscale asfissiante e solo per i lavoratori dipenndenti. I furbi svicolano . Per quanto riguarda la legge sulle intercettazioni sembra prendere forma il vecchio progetto piduista con presidenzialismo peronista ed il controllo dei mezzi di informazione........

Barone ha detto...

Arrivano i sacrifici ... com'è che, andando indietro con la memoria, non riesco proprio a ricordarmi un anno in cui non ci siano stati questi benedetti sacrifici? E soprattutto, solo io trovo irritante sentirmi ripetere per dieci mesi l'anno che noi siamo meglio di tutto il resto dell'Europa e che per noi la crisi non è così pesante e pericolosa e che comunque è già alle spalle ... e poi immancabilmente con la finanziaria arriva la mannaia?

Pier ha detto...

in Italia tutto cambia per restare esattamente come prima.

lo fa dire Tomasi di Lampedusa a Tancredi, nel Gattopardo e siamo nel 1958 ... io a sta manfrina dei sacrifici non ci credo per niente. Intanto alcuni ospedali stanno facendo pagare il dayospital, che prima era mutualizzato ... è chiaro che la casta non farà sacrifici, è chiaro che c'è una certa classe sociale che non sarà nemmeno sfiorata da questa manovra. C'è da chiederselo? c'è da crederci? fino a ieri ci dicevano che la crisi era finita oggi cadono dalla sedia e tagliano le buste paga. Pinocchio sarebbe più credibile.

Nickplatino ha detto...

Ciao. Vi ho "fregato" il video Starting something good... perché mi è piaciuto moltissimo, spero non vi sia dispiaciuto. Per quanto riguarda i sacrifici mi sono fatto un'idea leggendo i quotidiani e le varie trasmissioni tv.... haimè, ma questo era ampiamente prevedibile, i sacrifici toccano a noi impiegati pubblici, che avremo il blocco dei contratti per tre anni... come se già non avessimo una retribuzione tra le più basse d'Europa. E a quanto pare ci sarà un ennesimo condono edilizio... le alluvioni, le frane e i terremoti di questi anni non hanno insegnato nulla... e mi fermo qui. Un abbraccio grande. Nick.

Massi ha detto...

A me, dopo avermi abbassato lo stipendio grazie alle iniziative del nano venexiano, ora vengono pure a dirmi che non vedrò un soldo di aumento per anni. mi girano le palle a elica, questa classe politica è inadeguata e iniqua a pretendere i sacrifici sempre dagli stessi! non basta che siamo fra i pochi a pagarle quelle cazzo di tasse?

tagskie ha detto...

hi.. just dropping by here... have a nice day! http://kantahanan.blogspot.com/

art_693 ha detto...

Nulla da aggiungere, i governanti vengono eletti in base alle loro bugie, e sono sempre le stesse.

Piuttosto, la foto mi piace un sacco !
Buona serata !