giovedì, novembre 05, 2009

Giovani gay

Riceviamo da Matteo, ventenne romano, un amaro sfogo forse tipico dell'età, che è grido di dolore e di disperazione. Proprio nel momento in cui la vita dovrebbe sorridere di più. Il rapporto con gli adulti, familiari che non capiscono o estranei senza scrupoli, segna inevitabilmente l'esperienza di un giovane che vorrebbe giustamente di più dalla vita. Forse basterebbe più attenzione, più disponibilità all'ascolto...


A TE GIOVANE GAY
ti sveglio nel cuore nella notte
solo nel letto troppo stretto e freddo
nel letto troppo grande e vuoto e caldo delle tue lacrime che ormai versi da una vita
sei solo
tutti ti giudicano
chi sa chi non sa ma tutti ti giudicano
e te non ti fidi più
te non mangi non vivi non speri più eppure il tuo sogno è così semplice
come il mio
qualcuno che ti tenga la mano di giorno lungo le strade del mondo
che ti tenga tra le sue braccia di notte per nn farti crollare nel baratro dei tuo incubi
di amici non ne hai e quelli che si definiscono così non possono sentire o vedere quel cancro che ti spacca dentro in cuore
i tuoi familiari? perchè ti considerano normale? per loro sei inutile perso dietro ai tuoi istinti e sogni.
E un giono ti innamori di lui lui ti odia e ti ferisce
per dimenticarlo vendi il tempio del tuo cuore e come sanguina il tuo corpo così sanguina il tuo cuore
allora sogni un amore
metti tutto te stesso alla ricerca di una persona che ti ami
e non mangi non studi non lavori non vivi perchè tutto in volo verso la tua meta
un compagno che ti ami per quello che sei e con te cndivida la vita
ma quelli che incntri ti prendono in giro nel migliore dei casi
ti consumano una notte poi fuggono
altri ti tengono nella loro rete per mesi
ti criticano ti dicono che sei troppo romantico che corri troppo che sogni troppo
che non ti vesti bene che sei troppo alto o troppo magro o troppo lontano o che non sei attivo o che non sei passivo
e te corri dietro a tutti
ma chi corre dietro a te?
chi ti corteggia?chi cerca di capirti?
nessuno
e te stupido ti consumi ma l' amore esite? ti chiedi
io ti dico si esiste
ma non cè nessuno che ama me
non c'è nessuno che ama te
allora perchè non parlare io e te?
perchè non amarci a vicenda
dal dolore allora nasce un amore
eppure
io e te saremo sempre soli
e soli voleremo via. (Matteo)

16 commenti:

Gan ha detto...

Un bacio ed un abbraccio forte forte a Matteo.
Te lo giuro, non sarà sempre così.

Oscar ha detto...

età meravigliosa e terribile questa. l'età degli assoluti.

SkraM ha detto...

Come dice Gan non sara sempre cosi anche se spesso questi momenti avendo lasciato ferite e ricordi amari ogni tanto ritornano come un gboomerang.
L'importante e' non lasciarsi abbattere ma rialzare sempre la testa.

Massi ha detto...

Anche queste fasi servono a crescere. E di solito chi le passa da grande non diventa una fashion victim o un amido di maria de filippi. Quindi le si viva e si soffra che tanto alla fine se ne esce.

Anonimo ha detto...

sono matteo,
grazie a tutti per i commenti

Anonimo ha detto...

Leggere lo sfogo-poesia di Matteo è stato un piccolo salto nel tempo (tanto piccolo non lo è a dire il vero) e alla memoria sono tornate pagine di diario, lacrime notturne, ferite dolorose che...anche se la vita va avanti...non si dimenticano mai del tutto. La sensazione di essere solo al mondo non è mai andata via realmente. E capisco quella ricerca affannosa di un complice vero e totale...che porta anche a perdersi senza amore. Non sarà sempre così...come dicono tutti...anche nei commenti...ci devi credere in te e nella tua luce speciale...ma quanto faccia male lo sappiamo io, te e tutti quelli che ci sono passati. Anche se la memoria è quasi sempre corta. Un bacione. Alias.

Anonimo ha detto...

SONO MATTEO
ringraziodi cuore EN DAN e SER k hanno pubblicato il mio sfogo e ringrazio anke voi per i commenti appassionati e dolci per questo
approfittando ancor auna volta di qst magnfico sito
voglio lasciarvi il mio cntatto MSN nn x aprire una chat-room per amore :) ma per conoscere nuovi amici k cm me o diversamente hanno sofferto e magari c l hanno fatta..

lord_teo@live.it

KISS MATTEO

Anonimo ha detto...

Ciao matteo , lo prendo io. Dino. Ciao Boys

I'M SO GUY ha detto...

Avete proprio ragione NOVI! Grazie x quello che mi avete scritto ...e grazie x gli auguri x B.(e' il mio migliore amico) ... abbracci anche a voi! kiss :) IMSOGUY!

Anonimo ha detto...

Caro Matteo , approfitto, e ringrazio Ser, per questo tua lettera , sfogo, io donna, , madre di un ragazzo di 20 anni, ho pianto a leggere tutto ciò che provi dentro.
lo so' che la società non accetta ancora, Io ho avuto un amico Gay. il mio vetrinista, che arrivato all'età di 56 anni l'ho visto piangere, propio perchè anche se con un compagno la gente lo additava.. La gente è piccola Matteo e cattiva, ricordo che dopo le sfilate Io e Lui, andavamo a cena nella città della moda, lui aveva 20 anni più di me e quando entravamo nei locali, la gente si girava, rideva... ignoranza!!!Vedi i ragazzi come Te sono speciali, più sensibili, con una marcia in più , capisco che anche per un genitore può essere difficile capire un figlio che tra virgolette esce dai canoni della società.. Solo che Noi genitori dovremmo essere i primi ad allungare la mano. Io penserei ..ma se mio figlio è felice così perchè rifiutare?? non potrei cambiarlo, Lui deve vivere la sua vita, non la mia...Lotta Matteo non farti schiacciare dal sistema. sarà durissima. Mi hanno ghetizzato anche a me per una separazione, additata..sei giovane ma troverai la tua strada , il tuo equilibrio, a volte non l'abbiamo noi adulti vaccinati.. Io penso che Ser Dan ed En , come tanti qui dentro siano pronti a darti una mano, parla ,sfogati tesoro la tua sensibilità è enorme.. e chi è sensibile soffre enormente, ma ricorda gode anche delle piccole Gioie che gli altri POttusi non capiscono.. Si orgoglioso di te stesso...un bacio come mamma. Vorrei stringerti forte per dirti.. Ce la farai.. un dolce bacio a te.. e a Ser a cui mi sento molto legata. Barbara

Anonimo ha detto...

E poi dicono che i blog sono solo un luogo di pettegolezzo inutile...quando invece capita di leggere lettere intense come quella di matteo e risposte stupende come quella di barbara (sei una grande!). Io imparo sempre qualcosa...e mi emoziono...e penso...e partecipo...non è solo un gioco fine a se stesso un blog...se ci metti anima, sangue e lacrime...non è solo questo...grazie a tutte le anime belle che navigano da queste parti...:-) Immensamente...ALIASZERO.

Anonimo ha detto...

SONO MATTEO
grazie
a ser dan ed en per la possibilità k m hanno dato
grazie a tutti per i commenti dolci e di forza k m date

ringrazio specilmente Barbara e vorrei avere la possibilità di scmbaire due kiakkiere cn lei

e grazie anke a aliaszero per quello k scrive, in fin dei conti sono solo miei pensieri ahaha

un bacio a tutti grazie sono sempre qui matteo

Anonimo ha detto...

Ciao Ser, ti scrivo la mia e-amail se Matteo vuole scrivermi... in pvt. al massimo poi faremo un contatto se lui ne avrà desiderio.. devo scappare purtroppo , un bacio a tutti
Barbara

art_693 ha detto...

Quante emozioni leggendo questo scritto...

Sarà perchè ha fatto tornare a galla sensazioni chiuse nel cassetto, sarà perchè avendole provate sento tuttora sulla pelle, come fossero miei, questi sentimenti e ferite mai dimenticati, anche se allontanati dal destino e dalla volontà.

Sai Matteo, chi ha sensibilità, chi ha profondità ed intensità prova ogni cosa con questa forza, nel bene, nel male.

Grandi sofferenze ma grandi gioie.

E un dono, non una condanna. Perchè prima o poi la vita farà conoscere le sue bellezze. Anche le sue amarezze.

Però è importante che tu possa prendere coscienza che anche se siamo e saremo in un certo modo sempre soli di fronte a noi stessi nel cammino della vita, saremo allo stesso tempo sempre accompagnati da chi ci vuole bene, da chi ci dà senza chiedere, a chi diamo senza che ci sia chiesto, perchè siamo anime che si incontrano.

A volte sono le stesse persone, a volte no.
Tu devi sempre ricordare che la tua sensibilità, le tue sofferenze, le tue gioie, questo tuo scritto, sono il segno visibile della tua bellezza, di quanto speciale sei.
E vedrai che il sole splenderà anche per te.
Vedrai che un giorno questo letto sarà riscaldato da chi ti stringerà tra le braccia per una lunga strada assieme, accompagnati dalle persone, che ti vedono quale sei e ti amano per quello che sei, perchè vali tanto.

Un abbraccio

Ivan

Anonimo ha detto...

ringrazio IVAN e vorrei rimanere in cntatto cn lui e rikiedo l aiuto ancora una volta della troppia più famosa d italia.
kiss

art_693 ha detto...

Per Matteo : se vuoi mi puoi scrivere a ivanbrg@yahoo.com o al indirizzo che trovi sul mio blog !
Ivan