domenica, luglio 20, 2008

Dediche di mezza estate




Bellissima l'idea lanciata ieri da Mel :

"Tra il ’78 e l'80 impazzavano le radio locali. Ve lo ricorderete.
Non c’era angolo della penisola che non possedesse un’emittente radiofonica, cui spesso si affiancava una tv. I nomi di radio e tv spaziavano dalla geografia all’astronomia, dalla zoologia alla puro gioco linguistico. La possibilità di trasmettere su tutto il territorio nazionale ha dato vita al fenomeno dei network e ha polverizzato, quasi del tutto, le esperienze locali.
E tutti ricorderete lo spazio delle dediche musicali: si telefonava alla redazione e “si ordinava” il pezzo per l’amico/a del cuore, per la moglie, l’amante, i nonni etc…
Spesso la dedica, che precedeva l’esecuzione, era più lunga della canzone stessa!
Bene, stamani m’è preso il piglio delle dediche musicali.
A chi presumo di conoscere dedicherò un brano musicale, giovandomi dell’incriminato youtube.
Chissà se si riconoscerà, in qualche modo, nella scelta operata.
È un modo per giocare insieme.
Chi avrà voluto, poi, potrà procedere a fare la medesima cosa nel proprio blog.
Questa volta non incateno nessuno; mi infastidisce, infatti, che un gesto di attenzione per l’altro divenga motivo di polemica, indifferenza o silenzio. "

Come non raccogliere al volo il gioco, che è anche un modo simpatico per esprimere simpatia ed amicizia nei confronti di persone che frequentiamo, dal vivo o solo virtualmente?
Ecco quindi le nostre dediche nelle quali, speriamo, vi riconoscerete.

15 commenti:

Ulisse ha detto...

Che dire se non grazie, prima di tutto per il pensiero e poi anche perchè ... beh Neck è un bel figliolo e la Pausicchia (come la chiamo io) è una delle mie cantanti preferite.
Un enorme abbraccio a tutti voi.

Anonimo ha detto...

Ragazzi, come devo fare con voi...quando vi leggo, ormai mi chiudo in camera....così evito che mamma entrando e vedendomi con i lacrimoni,pensi che abbia litigato con Massy...canzone bellissima, come bellissima è stata l'estate trascorsa con voi, sotto l'ombrellone è nata una forte amicizia e per me è nato anche un "mondo nuovo"....
Vi ringrazio tantissimo, e vi mando un abbraccio carico di affetto.
Io non ho un blog, però vi dedico:
http://it.youtube.com/watch?v=TOTJ6rLi4Hw
"Scrivimi"...perché ho bisogno di voi e della nostra amicizia.V.V.B.
Faby

Anonimo ha detto...

http://it.youtube.com/watch?v=sb9WXlNJttk
Questa la dedico a DES, come troppia...una canzone che ha toni bassi e acuti (scusate la terminologia poco appropriata), ma il brivido dell'emozione inizia con la prima nota e finisce con l'ultima, così vi auguro sia la vostra vita di troppia, tra gli alti e bassi che la vita ci impone, ma sempre piena di emozioni...
Baci.
F.

Anonimo ha detto...

Sisisisisisi...sì.
Avete azzeccato.
A voler essere proprio pignoli forse la perfezione sarebbe stata la versione di Roberto Carlos, ma va benissimo anche questa!

Come anch'io riconoscevo nel commento al post di En (ci siamo incrociati, stamattina io e te scrivente - Ser, vero? - nel postare) sono geloso, testardo, vorrei fare ripicche, "fargliela pagare!", ma questo solo nella mia mente... poi quando c'è da passare ai fatti in realtà mi sciolgo come il burro!!!

Buon pomeriggio a tutti!
Dino

nonsoloattimi ha detto...

Ragazzi... ma per caso mi sentite quando ascolto questa canzone??? praticamente ogni giorno... è diventato il mio tormentone, l'adoro!!! ma non è che avete imparato a conoscermi bene??? ;)
grazie di cuore siete i miei amici speciali... vi voglio bene!!!

MELCHISEDEC ha detto...

TERRRRRIBBBILI!
mi fa piacere abbiate accolto il Meme, è simpatico.
Che dire? Oceano è tra le mie preferite! :-)
Grazie!

Filippo ha detto...

Grazie! grazie mille! Sono probabilmente uno degli ultimi ad essere arrivato e probabilmente sono quello che vi conosce meno di tutti qui.. putroppo oggi non è una bella giornata per me, ho litigato con il mio migliore amico e non so neanche perchè,se poi ci mettiamo il tempaccio che c'è.. quindi il mio "mood" ne risente, prometto che prossimamente ne troverò una più allegra..anche se è bella perchè mi ricorda che ogni volta che vi leggo è come quando sorge il sole, un momento speciale e bellissimo.

http://www.youtube.com/watch?v=uEatYzHf1aA

e qui c'è il testo
http://www.seeklyrics.com/lyrics/Cartola/Corra-E-Olhe-O-C%E9u.html

un bacio

Los 3novios ha detto...

# Faby, niente lacrime x causa nostra,che già la vita ha i suoi dolori. grazie per le dediche!
#Dino, stamattina vi siete incrociati tu ed En, autore anche del post di oggi, eh eh. Ottima scelta la tua.
# Claudia e Mel, se abbiamo azzeccato siamo davvero contenti.
# Filippo, speriamo il sole torni presto sulla tua amicizia, così come si sta già facendo strada dopo la pioggia di poco fa. Grazie!
#Ulisse, ci si vede prima delle partenze?

EagleIt ha detto...

ehy grazie! è stata una sorpresa graditissima questa dedica, ora però spiegatemi perché avete scelto questo brano che tra quelli di FabriFibra è l'unico che mi piacicchia (lui non lo sopporto proprio)...

Fabio

Los 3novios ha detto...

E' presto spiegato, Fabio: la scelta è stata influenzata dalle vostre ultime vicende e peregrinazioni per risolvere la domiciliazione di Cucca.E cmq, pur non piacendo particolarmente nemmeno a noi Fibra,in questo pezzo non è difficile riconoscere anche la nostra insofferenza.

ZioMario ha detto...

Beh il mio tato non è stato molto contento, dal momento che george piace solo a me e lui mi asseconda, però insieme a me ringrazia per il pensiero... Sempre gradito... lui ha una certa età e certa musica non la concepisce.. ahahahhaha Grazie ZioMario

Anonimo ha detto...

Ciao Ragazzi
GRAZIE.. GRAZIE .... GRAZIE!! Si fatalità sembra il light movie della mia vita. Comunque ho letto adesso il vs. commento sul mio blog. NOn sono sparito.. Ragazzi in questo periodo è un delirio. Comunque vi leggo sempre e sono sempre qua!!! Bellissima idea quella dei video!!! Mi piace davvero tanto...
Ora vado a letto che son distrutto
baicioni grossi
Roberto

Anonimo ha detto...

Grazie per la dedica, in questo momento dove la ricerca dell'amore per me sta diventando un vero cammino di discernimento, dove ormai ho compreso quale sia la strada per me e quali siano le paure che mi portano a rimanere fermo, e poi (ma sara' una scusa...) dopo aver lottato tanto per non fare voto di castita' come secolare, adesso penso addiritura alla vita religiosa...e se un nuovo compagno mi facesse "bene", ma alla fine quando c'e' da decidersi per un evento glbt o lo stare a casa a leggere un buon libro, preferisco la seconda cosa....vorra' dire qualcosa...
Dav

Anonimo ha detto...

Non ho intenzione di dare pareri e tantomeno di interferire con le tue decisioni, Dav, voglio solo aggiungere alcune mie esperienze a quanto hai detto.
Negli ultimi periodi, per vicende personali, ho rivisto molte mie posizioni, che ritenevo assolutamente irremovibili, riguardo al concetto di castità applicato alla vita di un religioso.
Specifico che non sono un religioso e nemmeno sento nessuna vocazione in questo senso.
Fino ad un passato recente sono stato un giudice molto severo nei confronti dell'assenza di castità nella vita di un prete o frate che fosse.
Mi sono poi posto questa domanda: il fatto di essere "chiamato" dal Signore, perchè deve obbligatoriamente comportare l'obbligo di accettare anche alcune imposizioni che non provengono certo da Dio ma dalla gerarchia ecclesiastica (pur concedendo ad essa ogni buona intenzione nel proporre queste direttive)?
E' giusto che una persona rinunci a farsi religioso se non sente propria questa obbligatorietà di essere casto?
E non mi riferisco certo al sesso occasionale (che paradossalmente verrebbe accettato dalla Chiesa più facilmente di un legame stabile), ma all'amore di coppia vero e proprio, omo od etero che sia...
Non sono un profondo conoscitore del Vangelo, ma non mi sembra che Gesù si sia mai espresso in modo negativo nei confronti dell'Amore, di cui il sesso è soltanto una delle tante componenti, nemmeno in riferimento ai suoi futuri ministri.
Certo, nell'attuale ordinamento poi succede che "o mangi questa minestra, o salti questa finestra!".
Può darsi che Il Signore ci chiami così come siamo, anzi, proprio "per" come siamo... affichè possiamo contribuire in prima linea all'evoluzione della Chiesa verso una posizione più evangelica, non solo con la nostra teoria, ma anche (e soprattutto) col nostro comportamento che diventa "esempio".
Ma le mie forse sono soltanto illusioni...

Ti auguro di poter avere serenità nel tuo cammino, anche se difficoltoso (d'altra parte se non c'è sfida, non c'è gusto).

Saluti a te e a tutti,
Dino

Anonimo ha detto...

Caro Dino,
partendo dal presupposto che la castita' non e'teologale ma una scelta della Chiesa Cristiana Cattolica, quindi nulla vieta di mutare con il tempo questa scelta.
ovviamente per il clero secolare, i nostri parroci per intenderci, i quali a differenza dei religiosi non emettono voto di castita' ma bensi semplice promessa di celibato.
La cosa diventerebbe piu' difficoltosa proprio perche' la vita religiosa prevede la vita in comunita' che non appartiene ai secolari carmelitani (laici per la Chiesa nel mondo) e per il clero secolare che vive in una normale abitazione.
La mia lacerazione interiore nasce dal fatto che mi rendo conto di non riuscire fino in fondo a rinunciare ad un amore umano, ma nel contempo mi vorrei dedicare totalmente all'amore Divino.
I colloqui che in questo periodo si fanno sempre piu' frequenti con la mia giuda spirituale diventano sempre piu' scontri, forse perche' io vorrei che fosse P. Fausto a fare la scelta per me, e giustamente Fausto mi fa riflettere sul mio percorso che 'e partito come postulante dai frati minori per continuare come secolare carmelitano.
La vita religiosa quindi la conosco perche sperimentata, e la comunita' o meglio il desiderio di essa, potrebbe essere solo una forma di compensazione per la mancanza di un compagno.
Ma poi evito accuratamente ogni occasione di socializzazione glbt ( vedi anche pizzata di sabato) perche', vuoi per il carattere schivo,le trovo noiose, ed alla fine mi sento ancor piu' solo.
in convento no e' diverso, quando mi ritrovo con i confratelli dell'ordine secolare mi diverto, parlando di teologia filosofia, parlando dell'uomo ed e' li che mi sento me stesso....ma in particolare sono con qualcuno con cui condivido qulacosa...
insomma una gran confusione...
Dav