mercoledì, luglio 09, 2008

Piazza Navona



La polemica ora, come succede sempre, si concentra sul come Guzzanti e Grillo hanno attaccato il potere. I contenuti passano in secondo luogo fino a scomparire del tutto. E' la forma a decidere la moralità, ciò che è bene e ciò che è male. Indubbiamente i comici sono andati giù pesante contro la Carfagna, Ratzinger e Napolitano.Lo hanno fatto sulla base di fatti che sono davanti agli occhi di tutti, ma che restano lì, sospesi appunto, senza produrre alcuna conseguenza morale e politica. Gli intoccabili esistono già senza bisogno di alcun lodo Alfano, chè quello li tutela solo dai tribunali. Dal giudizio del popolo sono già salvi, perchè posti al di sopra di esso che nulla può contro le nefandezze dei potenti, se non leggere ed assistere misfatti pubblicizzati non senza un certo orgoglio, per poi discuterne liberamente solo nel web come una volta si faceva nelle osterie. L'opposizione inesistente, tace complice e ,come dice Travaglio, contribuisce direttamente al successo di questa maggioranza:"Berlusconi vince perché la sinistra lo resuscita sempre". Tocca quindi ai comici parlare chiaro, gridare ai microfoni quello che la gente vorrebbe sentire, con altri modi ma con uguale determinazione, da Veltroni e compagni.Ma oggi si discute sulla forma appunto, non più sulla sostanza: il silenzio passivo di chi avrebbe dovuto parlare ed agire da tempo non giustifica la rabbia gridata dai comici.

Perchè tanta paura a ristabilire la giustizia, l'onestà,la lealtà,l'integrità morale, in una parola la probità che, come recita un saggio proverbio, è l'unica moneta che abbia corso dappertutto?

1 commento:

Angelo ha detto...

Siete stati premiati!
Buona giornata!