sabato, luglio 05, 2008

Il giorno dopo



C'è sempre un "giorno dopo" per fortuna. E non necessariamente deve essere brutto. Avere la possibilità di capire quanto accaduto offre una ragione sufficiente se non a curare le ferite del cuore, almeno a sopportarle e a conviverci il tempo necessario. Senza rancori che è già tanto.
Oggi sembra proprio una bella giornata: c'è il sole, il cielo è azzurro, farà molto caldo, ma, pazienza, è estate. Un ghiacciolo soccorrerà. Ora che sono senza impegni posso organizzarmi la giornata con tranquillità. Raggiungere gli amici al Ticino, per esempio. Faccio un po' fatica a pensare da solo, a programmare il mio tempo senza tener conto degli altri. E' normale. Provo una sensazione strana che non so definire se buona, o al contrario paurosa, di smarrimento. Forse è entrambe le cose insieme.
Continua la relazione tra En e Dan e di questo sono contento, ma ve ne parleranno loro se ne avranno voglia.
Per quanto riguarda l'ipotesi di un nuovo blog non so, ci penserò. Continuerò a frequentare virtualmente gli amici conosciuti , ma per ora mi sento un po' svuotato, con nulla da dire.
Il poco che mi passa per la testa lo indirizzerò ancora su questo spazio nei prossimi giorni, fino alla cancellazione definitiva. Buon fine settimana!

7 commenti:

MELCHISEDEC ha detto...

Intanto trascorri un buon fine settimana. Il sorriso degli amici veri, la compagnia, la consapevolezza di sè, un buon bicchiere di vono, il sole. Tutto può sorriderti.
(Ti prego, non abbandonare il web!)
Mel

nonsoloattimi ha detto...

Nooo... mi dispiace... vi ho sempre seguito nel corso di questi mesi ed ho imparato a volervi bene... non so esprimervi quello che ho provato, non sono brava con le parole... ma sto male... non voglio perdervi...

Anonimo ha detto...

Non e' semplice ricominciare, ed i primi periodi dopo una realzione lunga sono difficili, ti avevo accennato di me e Val.
Quindi posso immaginare i pensieri di questi giorni, come dice Mel, trascorri con gli amici veri, questo fine settimana, la loro compagnia, l'elaborazione da parte tua di quello che e' successo ti portera' con il tempo alla consapevolezza che tutto puo' veramente di nuovo sorriderti.
Mi unisco all'appello di Mel per il web.
Dav

Anonimo ha detto...

Tutti siamo qui con te, con i nostri limiti, le nostre insufficienze e il nostro desiderio di avere ancora la tua compagnia.
Non ci abbandonare.
:-)

Dino

Ulisse ha detto...

Vi trascuro qualche giorno (nel senso di leggervi) e mi combinate un casino.
Mi spiace tantissimo per quello che è successo, ormai voi tre eravate una realtà non solo per me ma anche per tanti amici, pensare ad uno di voi era pensare anche agli altri due, eravate una cosa sola.
Avete creato qualcosa di fantastico anche se purtroppo le cose a volte finiscono.
La fine di una storia è sempre un periodo particolare ma ricordate sempre che avete tantissimi amici e basta uno squillo per tenervi compagnia quando siete un po' giù.
Io sono qui, non dimenticatelo, vicinissimo a voi.
Vi voglio bene, a tutti e tre e non abbandonate questo spazio, non avete idea del conforto che possono dare le parole.

Anonimo ha detto...

Al mio giorno dopo non ho ancora pensato e credo nemmeno Dan.

Ho tentato, qui, di scrivere le mie emozioni. Tempo fa, frutto di situazioni molto complesse, oggi più ponderate ed in fondo molto semplici ed autentiche. Non mi sono risparmiato.
Oggi lascio così questo libro, lo lascio socchiuso, non riesco a chiuderlo definitivamente perchè c'è ancora tanto da scrivere...

Grazie a tutti per sentirvi vicino!
(En)

Andrew ha detto...

Perchè cancellare tutto? perchè non lasciare la vostra storia a testimonianza e sostegno delle perrsone che in futuro potrebbero intraprender euna strada simile a quella intrapresa da voi?