lunedì, dicembre 28, 2009

Canzoni stonate




Mi spiacerebbe se tanta notorietà dovesse costare al pretino, o seminarista che sia, la carriera o gli ordini religiosi. L'essere riconosciuto e subito accolto, così clamorosamente e calorosamente, dall'intero popolo gayo credo non compensi un'eventuale segregazione in un convento lontano dal mondo o, peggio ancora, un'espulsione definitiva dagli ordini sacri. Ri-segnalo quindi che anche un cerimoniere ( appena dietro il papa, a sinistra) è stato colto dalla telecamera mentre si portava la mano alla bocca nell'inconfondibile gesto d'apprensione e sgomento. L'immagine dura appena una frazione di secondo, perchè, ripresosi dallo stupore, il prelato si getta subito nella mischia a terra. Dino mi aveva insegnato a copiare il fotogramma , ma naturalmente non ricordo più, uff. A questo punto una potenziale censura da parte dei gerarchi dovrebbe coinvolgere necessariamente anche il monsignore. Il che è già più difficile. Spero dunque tutto si risolva con qualche risatina e pettegolezzo (pruriginoso) nelle sacrestie e nei salotti della Roma bene, abitualmente frequentati dagli ecclesiatici vip .
Per il resto, qui nulla di nuovo. En e Dan hanno ripreso il lavoro, ma continua l'atmosfera di festa.Ieri abbiamo trascorso una tranquilla domenica in famiglia tra karaoke e giochi alla play 3. Io ho approfittato per dedicarmi alla lettura, perchè delle centinaia di canzoni presenti nel programma solo poche , come ho già scritto, sono abbordabili. Non pretendevo di trovare qualcosa tipo "Quando m'innamoro" di A.Identici, o "18 ans" di Dalida e nemmeno "Il pullover " di Gianni Meccia, ma almeno le più note canzoni italiane, anche recenti, quelle sì! Niente Zero (pare perchè non voglia concedere i diritti)... E poi, come è possibile un karaoke senza "Io vagabondo"? Boh. Dev'essere un karaoke elitario, giusto per la Simonetta, Koala e pochi altri quasi professionisti.
Ad ogni modo è bello uguale, perchè si canta insieme.E se anche sto in un'altra stanza, mi piace sentire le voci (non sempre accordate) dei novi e dello Zerofolletto: mi fanno compagnia nella lettura.Piace anche a Miss Piggott (Lupetta): me ne accorgo dal suo sguardo sognante. Lo stare insieme , come dice En, basta a riscaldare queste fredde giornate invernali. E poi si ride. Tanto.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Sai Ser, secondo me l'eventuale censura o un ostracismo da parte della cattogerarchia (impegnata a proteggere la propria immagine) non è la sola conseguenza a cui potrebbe andare incontro questo povero diavolo. Il giovane, che ormai imperversa sul web come "la seminarista sfranta" è sottoposto già adesso alla pubblica derisione alla quale forse dovrà sottostare per un pezzo . Anche se il popolo gayo gli ha riservato simpatia e un'accoglienza calorosa, probabilmente l'Italia media valuta l'omosessualità (o meglio, alcuni atteggiamenti e comportamenti che possono a volte connotarla) come una realtà folkloristica che dovrebbe rimanere confinata nei Gay Pride... e questo è triste.
Saluti,
Dinodoc

I'M SO GUY ha detto...

Dovete dirmi dove le trovate tutte ste bele foto! :) :) ... bacioni:)

varesex ha detto...

Noi qualche anno fa avevamo preso il sing star ed è un karaoke proprio noioso e "per professionisti " spero che non sia lo stesso giochino? Sai che ero invogliato a venire a trovarvi e avevo insistito con edo affinchè mi accompagnasse da voi??? ma era alle prese con il suo nuovo quadro: il Bacio. Verrò prima o poi. Un bacio ragazzi e buone feste a te ser

Anonimo ha detto...

Il seminarista sfranto è ormai un mito...un piccolo gesto all'interno di un evento-cerimonia eccezionale...lo ha subito trasformato in un personaggio unico. Su facebook imperversa il "PARLA CON..." a lui dedicato che regala perle di irresistibile ilarità. Non so se ci saranno conseguenze...spero di no...perchè mi sta molto simpatico a pelle...alias.

Massi ha detto...

Nessuno sa descrivere certe atmosfere come voi, ogni volta riuscite a farmi quasi respirare l'aria di casa vostra. Un abbraccio.