martedì, dicembre 08, 2009

Passion



Volevo inventare un proverbio sul "ponte" che sta per finire, ma non mi viene in mente nulla di originale. Qualcosa tipo: "Passà i dì de Ambroes e de l'Imaculada, in quattr e quattr'ott l'è ammò scià Natal", ma poi ho pensato che quest'anno è a rischio la nascita del Bambinello nei presepi nostrani, italici, dal momento che è in dubbio l'arrivo di Giuseppe e della moglie, a causa della politica dei respingimenti della recente Bossi-Fini. Se poi scoprono che lei è anche incinta, finiranno dritti nel "paradiso" libico dell'amico del brianzolo. In tal caso saranno in pericolo anche tutti i natali futuri.
Per noi comunque sono state giornate davvero intense e coinvolgenti, pur facendo poco o nulla. Le abbiamo trascorse interamente insieme tutti e tre (con Lupetto e lupetta naturalmente) .Non si è dormito molto, giusto qualche ora qui è là per essere sempre in forma e pronti così a cogliere ogni momento del tempo dell'amore . Stamattina, con la scusa di dare un'altra occhiata al nostro "sogno" più immediato, abbiamo poi approfittato per un giro da Bossi (niente a che vedere col politico), centro commerciale convenientissimo e con grandi marche. Una specie di Ikea padana. In realtà En puntava a qualcosa di preciso che da un po' aveva in testa, ma che necessitava dell'approvazione della famiglia intera: l'acquisto di un mega televisore fulltutto (non so scendere nei dettagli tecnici), che ci ha colpito anche per un dettaglio secondario, cioè lo spessore straordinariamente minimo. Naturalmente l'abbiamo acquistato come regalo di Natale. Il pomeriggio è così tracorso nell'installazione del complicato elettrodomestico che andava collegato a sky e a qualcos'altro che la mia ignoranza non sa precisare. I novi sono riusciti magnificamente nell'impresa ed ora En, Lupetto e lupetta (ed io che vado e vengo ) ci godiano il concerto Ferro-Pausini come fossimo tutti lì in prima fila nel teatro veronese. Denny ha invece raggiunto per tempo la famiglia e da lì segue lo stesso evento come fosse ancora qui con noi.
Insomma, sono stati giorni molto belli e rilassanti ,pur tra i continui esercizi ginnici che caratterizzano il nostro stare insieme straordinariamente sempre appassionante.
Sto apprezzando moltissimo la discrezione con cui i novi anche stavolta, in questi giorni agitati e malinconici per me, mi circondano d'amore ed attenzioni. Niente parole, ma sguardi, presenza e sensazioni fortemente coinvolgenti sono proprio ciò di cui ho bisogno. Speravo per la verità mi dessero il cambio nel tenere aggiornato il blog, ma non posso pretendere tutto...

3 commenti:

I'M SO GUY ha detto...

Ed e' finito sto ponte... anche se lunedi' ho lavorato! ...uff! :p ... notte belli!

Oscar ha detto...

:-)
con quella pelle olivastra, il bamibinello l'avrebbero fatto nascere sul gommone e rispedito a casa sua!

Anonimo ha detto...

E si, mi sa che tocca sempre (o quasi) a te l'aggiornamento del blog. Sei il più fedele e prolifico. Se dovessimo aspettare En o Dan...potremmo tranquillamente metterci l'anima in pace. Sono contento che il ponte sia stato ricco e piacevole. Io sono stato tutto il tempo "sotto il ponte"...koala immerso nello studio per l'esame imminente...amici assenti...solitudine e pensieri...ho scritto...quello si...e corso...ma a parte questo silenzio. Un bacio grande. Alias.