martedì, marzo 17, 2009

Diverso da chi?


Sta per uscire nelle sale cinematografiche la divertente commedia "Diverso da chi? "di Umberto Carteni, che racconta la storia di una troppia (2 maschi e una donna) tra politica, sesso ed elezioni. Ambientato nel ricco, bacchettone e leghista nord-est, il film racconta "il ribaltamento dei concetti di normalità e diversità: un gay molto convinto, difensore della causa omosex, si trova a essere attratto da una donna. L'amore etero diventa così una trasgressione: il diverso è amare una donna". Per Claudia Gerini, straordinaria protagonista femminile, "Il film fa capire che l'essere persone è più importante della nostra identità sessuale".

Come scrive ancora La Repubblica, il film piace anche per la rappresentazione apparentemente caricaturale, ma sotto sotto realistica, della politica. "E' vero - ammette il regista - nel guardare a questo mondo, non ci siamo nascosti. Non abbiamo avuto paura a guardare le cose così come sono". E tra le cose come sono, ci sono anche i pregiudizi antigay: "Viviamo in un paese in cui la laicità delle istituzioni è messa a dura prova - commenta Argentero, uno dei protagonisti maschili - mentre a me piacerebbe che l'ingerenza del Vaticano si sentisse meno: in altri paesi è così, e mi sembra che se la cavano bene lo stesso".

Un po' alla volta si cambia anche grazie a queste commedie che, senza pretese di teorizzazione, segnano il costume della società arrivando al grande pubblico in modo soft e persino divertente.

3 commenti:

EagleIt ha detto...

carissimi, è sicuramente migliore un post come questo vostro piuttosto che uno (http://trps1.blogspot.com/2009/03/diverso-da-chi-recensione-ex-ante-di-un.html) che sputa veleno e sentenze su un film prima ancora di averlo visto...

ad ogni modo, penso sia un film da vedere e poi giudicare, anche per non incorrere nello stesso errore fatto con la canzonaccia di sanremo...

I'M SO GUY ha detto...

Eh si ...purtroppo poi... seguendo Porta a porta... ti rendi conto che c'e' ancora tanta gente che non vuole saperne niente!!! Buttiglione, i leghisti... Povia ecc...! Fortuna che in studio c'erano Argentero, Gerini e Grillini che stavano li a difenderci! ^_^ BACIX

MELCHISEDEC ha detto...

Da vedere il film. Grazie per la segnalazione!