domenica, aprile 06, 2008

Domenica con Valentina

Brutte notizie dal versante climatico: è in arrivo "La Nina"! Sembra che ci sarà una primavera fredda ed un estate tiepida. Gli esperti dicono comunque che è solo una tregua all'innalzamento delle temperature in corso e quindi il surriscaldamento della terrà proseguirà con gli inevitabili ed irrimediabili danni. Sta di fatto che comunque oggi è una giornata fredda. Tira un venticello frizzante ed un sole che raramente fa capolino.


Moser ricordava la serata di venerdi. E' stata particolarmente bella. Intima ma condivisa con un gruppetto di amici. Il tutto contribuisce ad alimentare quello che poi è la mia guida e ciò che mi conduce a vivere in comunità: la coscienza. "Nell'intimo della coscienza l'uomo scopre una legge che non è lui a darsi, ma alla quale invece deve obbedire e la cui voce, che lo chiama sempre ad amare e a fare il bene e a fuggire il male, quando occorre, chiaramente parla alle orecchie del cuore [...]. L'uomo ha in realtà una legge scritta da Dio dentro al suo cuore [...]. La coscienza è il nucleo più segreto e il sacrario dell'uomo, dove egli si trova solo con Dio, la cui voce risuona nell'intimità propria" (Concilio Vaticano II, Cost. past. Gaudium et spes, 16: AAS 58 (1966) 1037).Non è certo un alibi per rifiutare le imposizioni esercitate dalla Chiesa, anche perchè il più delle volte l'ascolto della propria coscienza detta leggi ancor più dure e severe.

Tra una settimana saremo chiamati al voto. Mi piacerebbe esercitare il mio diritto sicuro e convinto. Purtroppo non è possibile. E' veramente uno schifo. Programmi che si assomigliano. Promesse che già in partenza verranno disattese. Sul versante economico saranno tutti giustificati dalla recessione che è in atto. Per i diritti civili nessuno osa impegnarsi, anche perchè vorrebbe dire creare già in partenza dei litigi prima ancora di vincere. Certo so per chi non votare ed è già qualcosa però.......
Non mi resta che godermi questa domenica, in pace con i miei affetti, in attesa di godermi l'ottima tartare che Moser cucinerà questa sera.Buona domenica!
Posto dei video della mitica Valentina conosciuta grazie ad Olmo ed Ernani. E' la trans napoletana cui si è ispirata la Porcaro nel personaggio di "Natascha", nell'Ottavo Nano (bellissima trasmissione della Dandini di qualche anno fa). Sembra che Valentina abbia avuto ed ha un successo strepitoso soprattutto tra la gente che ragiona con il cuore, che semplicemente conduce una vita normale, senza pretese. Che accetta e capisce quello che si è. Per questo mi piace. Sarà anche trash, ma è solo un mezzo.... I video sono dedicati a Olmo ed Ernani che stamattina hanno tagliato il traguardo della straMilano mano nella mano.

4 commenti:

riri ha detto...

Ciao ragazzi,sono passata a farvi un salutino,condivido in pieno le apprensioni per il voto,anch'io so per chi non votare...è già un traguardo.Non posso ascoltare i video,perchè ho le casse da cambiare,ma è come se li avessi visti...rimanete sempre fantastici.
Un abbraccio.

nonsoloattimi ha detto...

Buonasera ragazzi... io non riesco a vederli i video... lo spazio è bianco...non mi dispiace affatto un'estate tiepida, ma mi preoccupano le variazioni di questo clima che non ha più regole e della cui variabilità siamo noi, purtroppo, i colpevoli.
un bacio per tre
Claudia
p.s. ma non mi pensate più? :(

Anonimo ha detto...

Considerato che in Sicilia d'estate ci si abbrustolisce come castagne... a me non dispiace tanto, tuttavia speriamo in un punto di equilibrio tra le aspettative personali e le esigenze climatiche naturali, ma fino a che punto naturali?
Per il voto... su alcuni scogli da evitare non ho dubbi, ma su altri, che apparentemente si presentano come spiagge piane e assolate, nutro pure molte perplessità.
Mel

Los 3novios ha detto...

#Care riri e Claudia, grazie per essere passate a salutarci. Vi pensiamo sempre, anche se le nostre visite sono sempre di corsa in questo periodo.Peccato non siate riuscite a godere dei simpaticissimi video. 2 triplici baci!
#mel,speriamo davvero in un punto d'equilibrio climatico, perchè quello politico credo sia ancora ben lontano dall'essere raggiunto.