mercoledì, maggio 14, 2008

Aiutiamo Miranda



Miranda fino a tre anni fa era un uomo, poi per amore si è operata divenendo una donna. Ma l’uomo per il quale lei ha deciso di cambiare sesso non era chi lei sperava. Dopo l’operazione l’ha tradita e costretta a prostituirsi, sono iniziati così i suoi tentativi di suicidio e le liti violente tra i due. Ora Miranda è in carcere priva di tutto, lui è stato ucciso da lei in un raptus di follia durante l’ultima furibonda lite. Ecco perché i volontari di Gaylib hanno deciso di aprire una sottoscrizione in favore di Miranda per poterle fornire un aiuto concreto. Aiutaci ad aiutare Miranda perché la disperazione a volte fa compiere atti estremi, ma sarebbe peggio non perdonare, non capire, voltare la testa e alzare le spalle.
Vi chiediamo di aiutarci ad aiutarla aderendo alla sottoscrizione lanciata dai volontari di Gaylib Toscana in favore di Miranda, versando un contributo in qualsiasi ufficio postale sulla carta POSTEPAY N. 4023 6004 5718 7880 intestata a Luisella Audero, referente di GayLib Toscana.Le somme raccolte saranno consegnate a Miranda , tramite il suo avvocato, e serviranno per l’acquisto nel carcere di Livorno, in cui è attualmente detenuta, di vestiti e di generi di prima necessità.(Gionata).

3 commenti:

gionata ha detto...

Cari ragazzi grazie... grazi di cuore

il webmaster di gionata

Anonimo ha detto...

Ma l’uomo per il quale lei ha deciso di cambiare sesso non era chi lei sperava.

Un po' frettolosa la scelta, ma poi cambiare per chi? Per un altro? Posso capire per se stessi.
Amara e tragica la situazione.
Mel

nonsoloattimi ha detto...

Per amore è giusto annullarsi?no... mai... amore non deve essere sacrificio ma condivisione...penso che le frustrazioni di Miranda e il suo non stare bene derivino proprio dal fatto che lei non fosse pienamente consapevole della scelta che stava per fare... ma lo ha fatto per amore... avrebbe dovuto guardare meglio dentro di se! è triste questa storia.
un bacio
Claudia