lunedì, settembre 28, 2009

ראש השנה



Buon anno! Non sono andato fuori di testa: oggi è il primo giorno di Rosh ha Shana, il capodanno (che è domani) secondo il calendario ebraico. Pur non simpatizzando con quella parte di Israeliani che perseguono una politica di annientamento del popolo palestinese, penso sia comunque l' occasione per condividere la festa con uno dei popoli più reietti e perseguitati della storia. C'è poi la riflessione sulla dimensione sociale del peccato a rendere interessante e di attualità l'evento ebraico: al suono dello Shofar occorre ripercorrere tutti i rapporti, personali e non, vissuti nel corso dell'anno e fare ammenda se necessario. E' l'occasione per “guarire le ferite e le divisioni” non solo tra le persone ma anche tra le nazioni, come ha augurato il Presidente Obama. Israele ha di sicuro bisogno di risolvere non poche questioni in proposito: finora di passi avanti nel processo di pace non si vede neanche l’ombra ...

Per noi diventa festa, perchè cade subito dopo l'evento di sabato che ci ha spalancato un orizzonte più sereno, che forse "da fuori" non si può scorgere pienamente . E' un'occasione in più per verificare le nostre relazioni "esterne", perchè, come ha scritto Si: "L'amore ti apre dentro, ti rende qualcosa di più, migliore" (25 settembre), che poi era quello che tentavo di comunicare giusto una settimana prima (18 settembre):"La serenità o, al contrario, la tensione che gli individui manifestano sono il "termometro"del calore o meno della vita personale ed intima di ciascuno". W quindi Rosh ha Shana!

Per la cronaca ieri, mentre Dan si applicava con impegno allo studio del mondo via web (ha persino risposto ad un'email!), ho trafficato tutto il pomeriggio tra il verde della terrazza, rinvasando e montando, tutto da solo (non sono poi così imbranato!), una magnifica serra che proteggerà anche le neonate palmette dal gelo del prossimo inverno. Solo a lavoro concluso ed En già tornato dalla gita, il giovane novio si è degnato finalmente di dare una veloce occhiata al prodotto finale delle mie fatiche. Uff!
Ad ogni buon conto, “Che tutti noi possiamo essere iscritti (nel libro della Vita, nda) per un buon anno!”.

5 commenti:

Amoon ha detto...

adoro fare giardinaggio (da vaso) e capisco in generale cosa si prova quando una persona apprezza un lavoro fatto con impegno. Una gratificazione senza rivali...buon anno allora :D

Anonimo ha detto...

Buon anno . Auguri . Ho annaffiato stasera le poverette ormai quasi completamente disidratate. Adoro fare giardinaggio. Baci. Dino

I'M SO GUY ha detto...

Ammazza che bono l'uomo torcia!!! :) ... vale la pena guardare i fantastici 4 soltanto x lui! :) :) ... Cmq TORNANDO AL DISCORSO ...Si credo che sia importante ricordare le ricorrenze del popolo ebraico... e' da loro che discende la nostra cultura "cristiana" ...sebbene a volte il "cattolicesimo" che poi ne e' derivato abbia veramente sbagliato i modi!!! ... Cmq grande rispetto per una grande ed importante cultura come quella ebraica!!! ... che con rispetto parlando e' molto superiore a quella araba... che purtroppo ha preso una deriva eccessivamente fondamentalista (che paragoniamo almeno nei toni e speriamo non nei modi al fondamentalismo cattolico fomentato dall'attuale potere vaticano!) ... eh vabbe' pazienza! ... BACI NOVIIII :)

Stultifer ha detto...

Notición

El 13 de octubre es el Stairs Day. Coloca tu escalera ese día en tu blog para conseguir subir y subir hasta lo más alto. No es una apuesta, no es un macrobotellón de escalones, no es un aniversario de los más de 1.000 post colocados en dos años con la temática de la escalera. Es el STAIRS DAY.

Oscar ha detto...

e quindi buon primo dell'anno a tutti e tre!
oscar