domenica, settembre 27, 2009

Tre



E' stata una serata straordinaria. Le tre ragazze non solo ci hanno immediatamente colpito per la loro bellezza e la lontananza dagli stereotipi lesbici cui eravamo abituati: ci hanno trasmesso a pelle quella sensazione di "vicinanza"( non so come definirla) che certamente è frutto della meravigliosa esperienza che condividiamo e che è l'amarsi in tre. Divertenti, ironiche, romantiche e stra-innamorate ci hanno fatto rivivere i nostri inizi, le paure, la confusione, i traumatici conflitti interiori, ma anche l'abbandono fiducioso,il cedimento consapevole e la determinazione a cogliere l'opportunità di qualcosa che già si intuisce più grande, benchè ancora tutto in divenire. La voglia disperata di raccontarsi e raccontare, di mettersi in gioco senza riserve sapendo che c'è tutto da inventare, che non ci sono riferimenti rassicuranti cui aggrapparsi,ma tutto dipende dall'amore e da se stessi, anche quando angosciati dal senso di inadeguatezza ad affrontare la straordinarietà di ciò che accade, sono solo alcune delle emozioni colte e tramesse in un bisogno di confronto costruttivo autentico e sincero. Nonostante i luoghi comuni sulla fragilità femminile, hanno già dato prova di fermezza nelle prime difficili prove che il vivere una realtà doppiamente fuori dal coro può procurare. Insomma, ci hanno conquistato e con noi credo anche gli amici che ierisera sono passati di qua: Gerenzio col fidanzato e poi Luci. Il confronto, lo scambio di opinioni ed esperienze continueranno certamente perchè ne abbiamo tutti un disperato bisogno. Le ringraziamo della fiducia accordataci fin da subito (beh, 3 ragazze a casa di sconosciuti è già un atto coraggioso!), sperando che con la nostra amicizia si dia un bel colpo d'acceleratore alla crescita delle nostre troppie. Auguri, ragazze! Problemi e difficoltà ci saranno sempre, fanno parte dell'amore vissuto. Sapere che non siamo soli è già di per sè rasserenante.


La cattiva organizzazione di noi tre, intanto, ha fatto sì che oggi si viva, per la prima volta in 4 anni, la domenica divisi. En, Lupetto e Luci sono andati per langhe come anticipato ieri. Peccato, la bella giornata settembrina aveva tutte le premesse per essere una domenica eccezionale come due anni fa ("Il sol suo aspetto a non servire insegna ").

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
SENSAZIONI CONDIVISE
ATTIMI
STORIE
EMOZIONI
CHE ARRIVANO NEL CUORE CON CHIAREZZA.
CHIAREZZA CHE NASCE DA UN AMORE,
L'AMORE PER L'ALTRO,GLI ALTRI,LE ALTRE.
1...2...3... IL GIOCO SEMBRA CONCLUSO.
E' PROPRIO QUESTO IL PUNTO, NON E' UN GIOCO,
E' AMORE...
E IERI E' STATO BELLO, INTENSO,NON ESSERE SOLI!
SENSAZIONI CONDIVISE
ATTIMI
STORIE
EMOZIONI
1..2...3...NON E'UN GIOCO
E' AMORE.


Grazie, nuovi amici! A presto
M. (per En: quella mora alta!!!!)

Anonimo ha detto...

Bel gruppetto che farete ora :) ... Un bacio ser...e Dan a casa sua? Baci Dino

Anonimo ha detto...

Buongiorno , bellissimo vivere quelle sensazioni..un amore più grnade... più aperto...
tre naci
Barbara

Anonimo ha detto...

bello...bello...bello...3 volte bello!!! AliasTRE...eheheheh

Thiago ha detto...

Entonces, caris, ¿qué lo de los cuatro nada, no? jajaja

Hoy os he dedicado mi post, lo habéis visto?

Un bezo para los tres, jajaa.

Los 3novios ha detto...

Gracias, Thiago, para haber puesto la cuestión y sobre todo para haber distinguido el usual trío de la troppia (throuple), que es mucho más que solo sexo entre 3 personas. El verdadero problema es: ¿hay un límite a la expresión del amor? Parece absurdo pero también hay entre el "nuestro"pueblo (gay), que ha experimentado sobre la misma piel lo que significas luchar por el reconocimiento del amor omo, quién tuerce la nariz y tampoco intenta comprender las infinitas posibilidades del amor. Se debiera siempre y en todo caso imitar el amor tradicional para conseguir el derecho a ciudadanía.
Y todavía: ¿quién puede juzgar "de" fuera" si una relación es a la insignia del amor o no? Que sea relación de pareja, de troppia u otro.Gracias y me perdonas el empleo malo de tu bonita lengua.