venerdì, marzo 21, 2008

Vacanza pasquale!


Ci siamo. Dopo tre mesi di lavoro particolarmente stressante, finalmente, qualche giorno di ferie. In teoria da oggi. Ma una breve capatina in ufficio ho dovuto farla lo stesso. Fortunatamente per poco e così sono riuscito ad andare anche in palestra. E’ la prima volta di mattina, di solito vado dopo il lavoro, per cui sempre molto tardi. L’atmosfera è decisamente diversa, molto più rilassata e tranquilla. Sicuramente io sono meno stanco e perciò più resistente alle pressioni ginniche dell’istruttrice. Oggi una nuova, tremenda ma bravissima. Sono contento di aver intrapreso questa attività, fregandomene bellamente dell’età e del sesso. In sostanza sono l’unico uomo (bah!) a parte un altro sciagurato, che non è sempre presente. Faccio GAG (glutei-addominali-gambe) e altre discipline morbide. Morbide si fa per dire, vista la mia assoluta mancanza di esercizio fisico negli anni passati. Per me ogni volta è come scalare il Monte Bianco. Sono però contento di aver superato la mia pigrizia e, con costanza, voglia si o voglia no, ci vado. Per stare bene prima di tutto, ma anche per cercare di migliorare il fisico che stava diventando flaccido, da pigro “colletto bianco”. E’ proprio vero che c’è sempre tempo per tutto, ma proprio tutto, quando c’è la volontà. Più o meno in tutte le situazioni che la vita ci propone. Credo anche in quelle più gravi, la mia è solo una cretinata. Però per spronare quella volontà è importante aprirsi agli altri, assorbire le emozioni, faretrasformare gli istanti in momenti sempre più lunghi. Non è facile, ma è possibile.
Veniamo a noi. Un anno fa più o meno, durante le vacanze pasquali, eravamo in procinto per partire per la Francia. Noi tre e Mira. Ricordo con un po’ di emozione e di nostalgia quel viaggio. Non tanto per i luoghi visitati, ma per quella sensazione di unità che si crea quando si parte per un viaggio o anche per una breve vacanza. Si abbandonano i luoghi ordinari, dove singolarmente ed ordinariamente agiamo, per unirci preparandoci a vivere ogni luogo insieme. E’ l’aspetto che mi piace di più quando si parte, al di là delle destinazioni. Sento proprio l’unione delle forze e le diversità, che restano comunque un punto di forza, perchè sembrano intersecarsi tra loro donando serenità. Poi ci si vive insieme a tempo pieno. Quanto amore abbiamo fatto! Credo che quel record non l'abbiamo ancora battuto. Quest’anno è diverso perché ,visto che la Pasqua è anticipata, non ci siamo sentiti di correre il rischio di prendere un gran freddo. Per cui il viaggetto primaverile è solo rimandato al prossimo ponte, quello del 25 aprile. Restiamo quindi a casa ma le mie sensazioni sono identiche. Forse ancora più belle, perché è passato un anno durante il quale abbiamo affrontato varie situazioni e dinamiche di troppia che ci hanno sicuramente reso più forti e sicuri. Certo non tutto si risolve. Ma va bene uguale. Modan si fermerà qui, Moser è molto più rilassato e si sta godendo le sue vacanze pasquali che fortunatamente sono piuttosto lunghe. Lupetto è con noi. Mira, un po’ deboluccia (credo i postumi del “calore”) sembra godersi gioiosa la nostra presenza. Parlo per tutti: siamo sereni e felici…che bello! Nonostante Moser resta il solito rompi palle….eh eh, Modan il solito disordinato, Lupetto il solito bradipo e Mira la mia solita ombra!

Auguri di Buona Pasqua a tutti!

A Moser dedico questa canzone mentre per Modan è una dedica sospesa. Prima voglio vederlo di ritorno dal parrucchiere (Ser lo accompagnerà oggi dal suo parrucchiere da anni, “the best on the hearth”, eh eh . E’ una canzone interpretata da Dolcenera, che non amo particolarmente, ma con questa interpretazione riesce ad emozionarmi.





4 commenti:

Andrew ha detto...

Buone vacanze... :P
Un triplice abbraccio! ;)

Anonimo ha detto...

Mi sembrano ottime premesse per la vostra Primavera! Auguri. Mel .-)

Los 3novios ha detto...

Non avevo dubbi! E' bellissimo!
En

gionata ha detto...

chi sa... una brezza leggera è in giro in questi giorni... farà male o bene :-)

vedremo buone vacanze anche a voi