mercoledì, febbraio 06, 2008

E allora danziamo


Giornata troppo bella per sciuparla piangendosi addosso per le concussioni, corruzioni, disonestà altrui, che poi basta un pellegrinaggio a Pietralcina, dal taumaturgo p.Pio e si torna come nuovi ed immacolati, pronti per riprendere la stessa vita di sempre, come la Presidenza di un Consiglio regionale. Oggi c'è un magnifico sole e basta a noi, Italiani, per recuperare l'ottimismo e la voglia di vivere per cui siamo tanto famosi nel mondo. Ai guai penseremo il prossimo 13 (e 14) aprile, quando torneremo alle urne per eleggere, col vecchio sistema voluto da Berlusconi e dal "leghista" Calderoli (uno di quelli che:"Roma ladrona!", come dimenticarlo?), i nuovi -si fa per dire- Parlamento e, naturalmente, Governo. Una vera porcata, ma che possiamo farci? Loro, i leghisti, hanno dimestichezza coi porci, perchè li portano a spasso di frequente e li sostengono in tutte le loro necessità, anche quelle più vergognose ed impudiche. Davvero amano farsi fotografare col porco al guinzaglio!
La giornata era iniziata con un mezzo dramma in famiglia: la scoperta di una piccola asimmetria pilifera (non posso essere più preciso per non soffiare sul fuoco) di Alby/dan, colpevolmente provocata dal suo incauto acconciatore. Banky/en in trasferta nella metropoli ed il sottoscritto abbiamo cercato di rassicurare, sdrammatizzando via sms, il giovane novio sulla sua inalterata avvenenza, producendo però, come spesso accade in simili circostanze, l'effetto opposto. La mattinata di lavoro ha sopito la tensione iniziale ed ora mi godo quel che resta della magnifica giornata con la meravigliosa prospettiva di alcuni giorni di vacanza (carnevale ambrosiano).
Se non fosse per la mia natura rigidamente legnosa mi metterei a ballare, approfittando dell'assenza di Banky, già provetto ballerino ora specializzando in latinoamerica, avendo Miretta quale unica testimone. Ma sono terribilmente pigro. Ripiego sulla lettura che mi viene meglio. A proposito, non sono riuscito a trovare Acqua storta, l'annunciato romanzo di L.R. Carrino,uff! Olmo, amico dell'autore, ci ha informato che è andato a ruba e tutte le copie sono già esaurite. Ora è in ristampa per la 2 edizione, buon segno. Mi dedicherò quindi al buon vecchio prof. Severino e alle sue lezioni veneziane. Negli ultimi anni l'avevo un po' snobbato, faticando a seguire l'evoluzione di quei pensieri che un tempo mi avevano conquistato. Un ritorno di fiamma, come si dice.
Prima però posto anch'io una canzone in tema, "Danziamo" di Io, Carlo. Un po' di nostalgia di Banky ed Alby, quando assenti mi prende sempre.

1 commento:

art ha detto...

Bellissima anche la fotografia!