venerdì, giugno 22, 2007

La bella estate milanese


Giornate molto calde, afose, ma con tempo incerto. Concluse le prime due tappe degli Esami di Stato (ex maturità), prossimo appuntamento lunedì 25 con la terza prova. Intanto le Commissioni hanno già cominciato il lavoro di lettura e valutazione degli elaborati prodotti . Mel ha curato un'ottima sintesi critica delle proposte ministeriali sul suo blog, cui vi rimando ( Postille e appunti e Dai santi ai radicali...).
Ieri mattina, tra i candidati del liceo scientifico, c'era sconforto per i temi di matematica che proponevano problemi davvero tosti. Più semplici i quesiti.
Passano così, tra ansie e paure, giornate memorabili per migliaia di giovani che concludono una parte importante della vita, tra nostalgia per quello che è stato e voglia di un nuovo inizio.


Vittorio Sgarbi, assessore alla cultura di Milano, annuncia da Roma che la mostra «Vade retro. Arte e Omosessualità» si terrà nonostante le polemiche per l'utilizzo del S.Sebastiano di Guido Reni. Sempre nell'ambito dell'evento milanese «La bella Estate dell'arte 2007», il pittore colombiano Fernando Botero porterà la sua celebre serie sul carcere di Abu Grahib, in un'esposizione curata dalla scrittrice americana Erica Jong (Paura di volare, ricordate?) che, per l'occasione, ha scritto una presentazione in cui accusa il proprio Paese di essere una «democrazia malata». Da non perdere.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ottima... grazie :-) Mel

Los 3novios ha detto...

Forse ci stava meglio "magnifica", ma troppo "gaya". Ottima non è da intendersi in linguaggio scolastico chè non sarebbe bastata l'"eccellenza". Ad ogni modo "ho usato" la tua dotta riflessione anche in commissione. Spesso per interpretare favorevolmente il pensiero dello studente di turno, non troppo brillante per chiarezza.Grazie ancora per la possibilità di saccheggiarti.ser