domenica, giugno 10, 2007

SABATO 9 GIUGNO 2007


Questa mattina sono terminate le scuole e per migliaia di studenti iniziano finalmente le tanto attese vacanze. Anche per il nostro Lupetto è finita! E’ stato bravissimo, si è impegnato persino in modo esagerato con un senso di responsabilità ammirevole, difficile da trovare in un ragazzo di quasi 15 anni.
Ha individuato nella scuola la sua prima forma di riscatto da un'infanzia non facile, iniziando a porre le basi di un futuro luminoso. Osservarlo mentre studia è un piacere. Vedi proprio la passione mentre fa i compiti ed anche la determinazione, se non riesce subito a risolvere un’ equazione matematica. La scuola da sempre è criticata, gli insegnanti bersaglio spesso ingiusto dei luoghi comuni, ma per L e per tantissimi studenti la scuola è vita. Basterebbe partire da loro, dagli studenti, per renderla migliore, ma non è questo che voglio raccontare.
Stamattina, ultimo giorno, sono andato a prenderlo a scuola. Centinaia di studenti uscivano festanti e nel momento in cui passavo in auto davanti all’edificio scolastico, lo vedo uscire. In un secondo mi è venuto in mente il suo primo giorno di scuola a sei anni e quello che pensai allora. Riposi in quel giorno tutte le speranze che crescendo L capisse l’importanza dello studio. Feci una sorta di preghiera laica, vedendolo entrare quel primo giorno delle elementari e oggi quelle mie silenziose speranze di allora sono una realtà che rende noi tutti felici.
Oggi è giornata triste per noi novios, succede nelle migliori famiglie, ma grazie al Lupetto sono sereno e pieno di gioia per il suo successo scolastico.
Per festeggiare siamo andati a comprare dei jeans e una maglietta. Altra emozione per me. E’ diventato proprio un ometto. Sceglie, decide. Io osservo e mi piace capire i suoi gusti. Sono proprio fortunato. Ho la possibilità di sentirmi un po’ papà, ma questo è un mio segreto, L un papà vero lo ha da qualche parte. Sono ripagato di piccoli sacrifici che di fronte all’amore che provo per L sono niente.
Devo ringraziare Ser, la sua presenza è ed è stata determinante. Anche Dan ha fatto e fa la sua parte. Da subito gli ha voluto bene e lo ha accettato senza indugio, capendo quanto è importante per noi, ma è stato L con la sua dolcezza a conquistarlo da subito. Vi assicuro che è bello vederli giocare insieme alla play nonostante le urla e i reciproci insulti. Dan ha un bel dialogo con L, lo stimola ad affrontare serenamente le prime esperienze adolescenziali e gli è vicino in questa complessa fase della vita di scoperta e di cambiamento.
Sono proprio fortunato…..anche se oggi un po' triste, ma come canta Ron "la tristezza passerà il resto poi chissà verrà domani". (En)

9 commenti:

ser ha detto...

Davvero grande Lupetto, punto di riferimento dei compagni per ogni dubbio specialmente relativo alla matematica e al latino. E lui sempre disponibile, anche se continuamente interrotto dalle telefonate degli amici.E poi la discrezione, l' attenzione tenera e continua nei nostri confronti con la sua voglia di coccole nonostante sia ormai un ometto... Stiamo già imparando da lui: i nostri momenti di scontro passano in secondo piano, ridimensionandosi quasi da soli.Ora le meritate vacanze e presto il suo 15°compleanno che quest'anno organizzeremo alla grande, come merita.

Anonimo ha detto...

Per me è una chicca leggere questa testimonianza. Che dire? Mi hai emozionato col tuo racconto, che ha sapore di vita e d'amore.
:-)

Anonimo ha detto...

ero io al comm 2 Mel sbadato

Anonimo ha detto...

Ci siamo cavolo! Enzo in un certo senso vi stavo avvisando tenendovi aggiornati su mode e costumi. Vi faccio da stylist e da listino prezzi. Cresce e per quel che posso fare io solo consigli di un ventiduenne possono essergli utili.
Tento di avvisarlo sui pericoli che in giro per strada può trovare, sulle compagnie e sulle "storie" che si fanno in compagnia. Ancora un pò di slang: le "storie" sono esperienze che si fanno in gruppo di solito, riguarda l'uso di droghe per lo più ma può tranquillamente includere tutto ciò che è illegale.
Ieri sera ha ridonato il sorriso il nostro Lupetto® alleviando sofferenze di troppia. Ha questa capacità lui; dona dolcezza e affetto.

Dan

Ulisse ha detto...

Adesso che la scuola è finita ... via libera con le ragazzine ahahaha!!!!

Eliana&Mara ha detto...

Ma le coppie omosessuali non possono addottare un bambino!Come mai voi si?

ziomario ha detto...

Eliana & Mara.. ma non lo sapete che esiste l'inseminazione artificiale??? :-) scherzi a parte...
Il lupetto è un ragazzo molto in gamba. Per quel poco che lo conosco io posso dire che è una persona dotata di una sensibilità, dolcezze e discrezione incredibile.
Quasi non pare vero ( a vedere i suoi coetanei) che ci possano essere in giro ragazzi tranquilli e normali. Sarà sicuramente un grande uomo,anche grazie all'amore e la cura dei suoi 3 "papà"

Los 3novios ha detto...

Eliana e Mara Ciao!
Non si tratta di addozione infatti. Per motivi di riservatezza non ho raccontato la situazione.
(En)

Anonimo ha detto...

Se Lupetto è cresciuto con voi avete forgiato un Uomo con il vostro affetto e la vostra guida
Queste si che sono testimonianze su cosa sia una famiglia e su come si educano i figli
bravi

sonante.splinder