martedì, giugno 12, 2007

Libertà "vigilata"


Il blog di Olmo segnala la sconvolgente denuncia di presunti brogli, avvenuti in Sicilia durante le ultime elezioni amministrative, documentata da un video di Dina Lauricella. Un documento raccapricciante quasi del tutto ignorato dai media. Ancora più degli illeciti, è appunto il silenzio generale a sconvolgere ed inorridire. Una sola interpellanza parlamentare per chiedere chiarezza sui risultati che hanno determinato la vittoria del forzista Diego Cammarata al Comune di Palermo, tra 50mila schede bianche e nulle. Come mai, perchè? C'è solo una risposta possibile, quella che abbiamo sempre noiosamente riproposto sul blog: a governare il Paese non sono i politici, docili burattini, ma alcuni "poteri forti"dell'economia. Vedremo se il video della Lauricella, girando per la rete, creerà "opinione"almeno tra gli internauti.


Continua intanto la rilettura in chiave moderna de I promessi sposi che vede come protagonista l'associazione Renzo e Lucio di Lecco: sino ad oggi il quotidiano della Curia bergamasca , La Provincia, non ha ancora concesso il diritto di replica al pesante intervento di donna Fortini/Prassede. C'è ancora quindi la possibilità di partecipare attivamente copiando semplicemente il messaggio N.13 del blog ed inviandolo agli indirizzi indicati. Non è difficile e non richiede troppo tempo.


In casa troppia è tornata una serena, innamorata quiete, dopo la tensione della settimana scorsa cui abbiamo accennato senza però rendere conto. Lo faremo quanto prima, ma anticipiamo che, come il solito, è stato uno scontro di caratteri non motivato da cause rilevanti. Domenica abbiamo vissuto una bellissima giornata con puntata al Ticino. Lì abbiamo incontrato uno dei nostri fedelissimi 14 lettori, Mauro, che ringraziamo pubblicamente per la fedeltà e, soprattutto, per la condivisione di gran parte delle nostre idee. E' sempre bello scoprire di non essere i soli a pensare in un certo modo.
Sulla via del ritorno, sempre lungo la spiaggia,dopo le 19 perchè abbiamo goduto il più possibile la natura e l'aria salubre del fiume, ci siamo imbattuti in uno spettacolo non previsto. Circondato da numerosissimi spettatori, un gruppo di 5 (credo, ma non sono sicuro) componenti, 2 maschi e 3 femmine, si stava esibendo in una sfrontata performance sessuale. I miei compagni avrebbero voluto assistere (era gratis), ma io, per qualche indefinita remora morale, ho tirato dritto, seguito, sia pure a malincuore, dai novios. Non so se perchè assalito da un senso di squallore improvviso, o più banalmente perchè al ruolo di voyeur ho sempre preferito di gran lunga quello di esibizionista. Bah, mi spiace comunque di aver impedito ai novios la visione fortuita, ma già so che domenica prossima non solo vorranno tornare alla spiaggia,ma faranno di tutto per attardarsi fino all'orario di inizio spettacolo . Va bene così.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non ho seguito la vicenda di Cammarata. Posso solo dirti che, di là dai brogli, i Palermitani hanno votato Cammarata e la cosa non mi stupisce. La città è cmq destrina e centrina(abbraccio tra conservatorismo e cattolicesimo) con qualche sacca di sx.

Mi dai l'indirizzo della spiaggia? :-) Scherzo... scherzo.

Anonimo ha detto...

eri io mel

Los 3novios ha detto...

Eheh, Mel, quando verrai a trovarci ti porteremo. Comunque, per tutti gli interessati, è la spiaggia di Vizzola, vicino a Malpensa (ma non si sentono aerei).
Ciao!