giovedì, febbraio 22, 2007

Senza governo


Il Governo è caduto. Dire che mi dispiaccia sarebbe falso, si reggeva in piedi a fatica dalla nascita, debole perchè succube di alleanze incapaci di garantire fedeltà agli impegni assunti di fronte agli elettori. Ha scontentato davvero tutti il Governo Prodi e sarebbe comunque caduto sui Dico sempre in Senato. Aspettiamo ora di vedere quale sarà il nuovo scenario tra i possibili, anche se a me sembra tutto una farsa o, come dice il diessino Nicola Latorre, "un'operazione di vecchio stampo democristiano nella quale si incrociano i voleri del Vaticano e di altri all'estero. Perché fino a un minuto prima del voto, Andreotti aveva garantito il suo appoggio".

Prodi vuole un nuovo governo e chiederà un "accordo blindato" che tutti gli daranno pur sapendo di non poterlo garantire. Probabilmente troverà l'appoggio di qualche transfuga tipo Follini che nel centrodestra ci sta stretto.

Mi auguro che, volendo riprovarci, Prodi osi quello che finora non ha fatto: si presenti alle Camere con nuovi uomini, espressione della ferma determinazione di rispettare fedelmente il mandato elettorale. Altrimenti si torni alle urne con tutti i guai che ne seguiranno.(s)

2 commenti:

melchis cavaliere ha detto...

Concordo sulla chiusa del tuo post.
Però mi ha rattristato la caduta.

paolo ha detto...

Anche a me la cosa rattrista.Ancora adesso non mi sono ripreso.....