lunedì, maggio 28, 2007

De-regulation


Domenica tranquilla quella di ieri, trascorsa interamente tra noi come non capita spesso.La scusa della notte bianca a giustificazione del bisogno di dedicarci solo a noi stessi, senza la solita fretta per qualche impegno incombente, fosse pure una cena con amici. Il fatto di essere in tre probabilmente comporta la necessità di vivere più tempo insieme, rispetto alla coppia. Lo abbiamo scritto più volte, ma sembra che gli amici non sempre se ne rendano conto. Il nostro stare insieme non è solo far l'amore che pure ci vuole, o giocare, dialogare triplicemente, etc ,ma è anche godere della semplice presenza degli altri due in giro per la casa, ognuno intento a coltivare le proprie passioni oppure indaffarato nelle banalissime faccende domestiche. E' la tranquilla normalità il nostro ideale, in essa sono comprese ovviamente le frequentazioni di amici, quale ulteriore arricchimento e non deprimente "riempimento"di un vuoto che potrebbe essere sintomo di noia. Ce ne è talmente troppa in giro di noia che spesso finisce col condizionare le singole relazioni e persino quelle di gruppo.
A proposito di noia e di disagio, Serra, in un interessante articolo apparso su La Repubblica di oggi, sostiene che "L'impressione di una de-regulation civile è diffusa" . Lo scrive in merito alla proposta della ministra Turco di inviare i NAS nelle scuole, ma vale anche per il diffuso disordine etico e comportamentale generale che può condizionare le scelte personali e sociali. L'illusione è che riempiendo i tempi vuoti con tante piacevoli attività , si plachi l'ansia del nulla che invece è tutta o quasi interiore, dentro la stessa persona. Bah, mi sono lasciato trasportare "altrove", mentre dovrei solo abbandonarmi al senso di pienezza che avverto. Mi viene il dubbio che troppa pienezza potrebbe portare all'indigestione... Non credo però sia il mio/nostro caso: l'importante è fermarsi al momento giusto, appagati ma lasciando ancora spazio per il desiderio. E quello non manca mai!

3 commenti:

sweetlove ha detto...

Ho conosciuto tardi questo sito,questo blog,le frasi,il diario che scrivono ogni giorno,le tre persone stupende che vivono assieme nello stesso tetto,le loro esperienze,ecc...volevo dire che mi piace un casino!Mi emoziono ogni volta che leggo!Grazie DES Vi voglio bene!!!

Los 3novios ha detto...

Grazie, sweetlove, sei troppo carino e anche un po' esagerato a dir la verità. La scelta di vivere davanti a tutti la nostra realtà, in un momento in cui si mette in dubbio la possibilità stessa dell'amore tra persone dello stesso sesso, ci impegna a mostrare pubblicamente sentimenti, esperienze e persino le tante banalità quotidiane che normalmente, per carattere, vivremmo esclusivamente nella nostra intimità. Abbiamo sempre il dubbio di apparire esibizionisti (beh, in altri campi un po' lo siamo), mentre per noi si tratta di una vera e propria scelta "politica", finalizzata a contribuire, nel nostro piccolo, alla conquista di una maggiore libertà per tutti.Libertà di essere se stessi, prima di tutto,sempre nel rispetto degli altri. Anche a costo di sbagliare pubblicamente e prendere quindi grosse cantonate. Grazie ancora, sweet,un abbraccio!
Des

Anonimo ha detto...

da sonante.splinder

leggere la vostra quotidianità è davvero una piacevole sorpresa.
Siete riusciti a formare un trio d'amore, ma non solo fisico, ma fatto anche e soprattutto di familiarità con tutti le problematiche che una famiglia comporta.
ma in tre riuscite a complementarvi con grande affetto e stima
vi abbraccio