domenica, dicembre 31, 2006

Auguri!


E' il momento degli auguri. Si usa. La vita per fortuna non si consuma solo seguendo le telenovelas sempre più noiose, scontate e pavide dei palazzi del potere. Ci sono venute a noia perchè portano a nulla. Almeno per noi, gente comune. Abbiamo capito da tempo che dobbiamo arrangiarci da soli, se vogliamo vivere serenamente.

Costretti a sgomitare per conquistarci uno spazio di vita dignitoso, c'è il rischio che i più forti finiscano, come sta già accadendo, per far naufragare definitivamente, pur non volendo, i più deboli.

Ma chi penserà a loro, ai marginali, ai non protagonisti, ai dimenticati dalla storia?Non gli amministratori, non i politici, non certo i principi della Chiesa.

Se c'è qualcuno che ha bisogno di veri auguri per l'anno che viene, questi è proprio l'umanità più derelitta, carne da macello di ogni guerra, merce di scambio sul mercato del potere.Ma è con forte imbarazzo che osiamo l'augurio: le parole in questo caso suonano sempre troppo false.

A voi, amici, un umanissimo 2007 e, se riuscite, che sia il più felice possibile!

1 commento:

melchis cavaliere ha detto...

Umano, umanissimo, cari ragazzi! Anche per me è una gioia avervi conosciuto sebbene tramite virtualità, ma non mettiamo limiti...
:-)
Un abbraccio grande...per contenervi tutti e tre!