venerdì, dicembre 22, 2006

Regali dai politici? No grazie


Anche Bossi, dopo Fini e Berlusconi, apre al riconoscimento dei diritti individuali.“Diritti che vanno riconosciuti a tutti i cittadini, compresi, ovviamente, anche gli omosessuali” così dichiara il Bossi sull'ultimo numero di Panorama. “Penso sia giusto riconoscere il diritto ad assistere il proprio compagno in ospedale, a subentrare automaticamente nel contratto di affitto in caso di morte ”. E ancora: "Io penso che si debbano riconoscere i diritti degli omosessuali, che sono persone anche loro, cittadini alla pari degli altri, però da lì a creare la famiglia omosessuale, come vuole fare il governo Prodi è pericoloso, perché così si scardina la famiglia tradizionale, si stravolgono i valori sui quali si fonda la nostra società”.

Beh, ora i leghisti, dopo anni di insulti volgari ed ignoranti, ci tratteranno da cittadini come gli altri , basta culattoni che è un'offesa. E se lo dice il boss..."Niente pregiudizi o discriminazioni da parte del Senatùr- continua Panorama- neppure per gli insegnanti omosessuali, contrariamente a quanto disse alcuni anni fa, prima della svolta liberal di An, Gianfranco Fini: «Un insegnante non lo si giudica dal fatto se sia omosessuale o meno, ma dalla sua voglia di far crescere i ragazzi, di impartire loro sani principi»".

Fini intanto invita Domenico Dolce nel suo "salotto buono", la Fondazione "Fare futuro"...

Tutti regali di Natale? Di chiaro vedo solo l'allineamento della destra sulla posizione di Ruini del 27 settembre 2005, quando dichiarava:" per quelle unioni che abbiano desiderio o bisogno di dare una protezione giuridica ai rapporti reciproci esiste anzitutto la strada del diritto comune, assai ampia e adattabile alle diverse situazioni".

Un cambiamento così "radicale"(?) è giustificato solo dalla scoperta da parte dei politici che la maggioranza degli Italiani è più avanti di loro: continuare a chiudere del tutto sarebbe estremamente controproducente in termini di voto. L'unica via d'uscita è quindi sposare la tesi del fine politico Presidente della Cei, nonchè autorevole rappresentante del Vaticano. Col suo pesante appoggio magari si manda a casa l'inconcludente Esecutivo prima del tempo, avranno pensato Bossi eFini.
La novità positiva sul piano politico è che grazie a Titti De Simone (RC) il governo ha recepito un odg della Camera, dopo che quello approvato al Senato era decaduto a causa del voto di fiducia sulla Finanziaria: entro la fine di gennaio si discuterà di unioni civili.

3 commenti:

Robert ha detto...

Ciao Ser
Mi è piaciuto molto il post che hai messo. Mi ha fatto riflettere molto. Da una parte sono contento che gente di "destra" dica alcune cose. Che addirittura il "Senatur" faccia certe affermazioni puo' essere un sintomo positivo. Putroppo in Italia, ma questa è una mia personalissima opinione, Pacs=Unioni Omossessuali. NOn è così!! O meglio .... Lo stato vuole trasmettere questo "messaggio". Spero e credo che gli Italiani hanno capito che pacs è per tutti: Uomini, Donne, Gay, Lesbiche ecc. In una società, troppo spesso condizionata da una chiesa retrograda,sarà davvero difficoltoso far capire che quello che si chiede è un sacrosanto diritto.
Ser, sono davvero felice che sul tuo blog proponi sempre spunti interessanti che riflettono il nostro tempo e società.
L'altra sera quando vi ho visti, come al solito, mi ha fatto un piacere immenso... ho capito che in voi ho trovato delle persone disponibili, con le quale potersi confrontarsi a qualunque livello.
Credimi Ser, non è comune e facile da trovare. Orami, ultimamente ho perso un po' la fiducia di incontrare gente di valore.... ragazzi normali che vogliano mettersi in gioco. Sento dentro me che vorrei avere un ragazzo al mio fianco. So che mi devo dare tempo, che alla fine sarò premiato.
Vi auguro un natale sereno pieno dell'amore.

Vi sono vicino
Roberto

Ulisse ha detto...

Gira il vento e le bandierine lo seguono, i politici, che avranno tutti i difetti di questo mondo ma sanno fiutare molto bene da che parte sta l'opportunismo, probabilmente si sono accorti che non possono continuare a negare ciò che in Europa è una realtà ormai consolidata da anni. I principi cristiani, anzi per meglio dire cattolici perchè io di Cristo ci vedo ben poco, si possono anche buttare alle ortiche all'occorrenza alla faccia della tanto sbandierata fede.
Ora manca solo che la Binetti dica si ai quasi-PACS e siamo arrivati al capolinea.

Orainrete ha detto...

Opportunismo politico.
Ecco di cosa si tratta.
Che la destra sorpassi la sinistra nelle aperture alle unioni di fatto è quanto di più bizzarro e italiano possibile.
La politica di questi ultimi anni, come giustamente si è detto, è ormai lontana anni luce dalla società, qualche scintilla di intelligenza è ormai vista con sospetto da tutti e non fa altro che alimentare la bagarrre parlamentare da una parte, l'indifferenza degli italiani dall'altra.
Che poi il bossi dica certe cose è quanto di meno verosimile si possa sentire. Capirei fini, che un briciolo di cervello pensante ce l'ha, ma dalla lega è semplicemente assurdo.
Come andrà a finire? Tarallucci e vino per tutti e nulla di fatto per l'Italia, come sempre