lunedì, novembre 13, 2006

Pigrizia


Fine settimana tranquillo, in famiglia. Si avrebbe voglia di uscire, di fare qualcosa di diverso con gli amici, ma poi prevale la pigrizia, il bisogno quasi fisico di tranquillità, dopo una settimana frenetica in cui è il lavoro a dettare ritmi ed orari. Naturalmente non abbiamo riposato: scarso il tempo dedicato al sonno per non sottrarre alla troppia il meglio di cui si alimenta, l'amore.

Ognitanto, quando si può, è necessario staccare da tutto e tutti e dedicarsi a se stessi, con calma, senza fretta, senza le solite ansie per il tempo che passa. Ce lo ripetiamo sempre tutti, ma poi... va come va. Cominciamo oggi la settimana rilassati, anche se un po' assonnati e questo è già buono.

Ah, ieri abbiamo finito le castagne credo contemporaneamente alla stagione di questo frutto autunnale: penso (spero) di non trovarne più al banco de Il Gigante. Mai mangiate così tante in tutta una vita! E' che Dan ne va matto e le ha praticamente imposte alla troppia. Beh, dovrà rassegnarsi ed aspettare il prossimo autunno.

Il post, me ne rendo conto, è piuttosto...come dire?... inconsistente, ma questa è la nostra vita quotidiana, quella che molti ci chiedono di poter conoscere quasi fossimo degli alieni. Raramente succede qualcosa di eclatante, ma è l'insieme dei tanti momenti, così diversi pur nella ripetitività, che la rendono unica e preziosa e perciò bella e degna di essere vissuta il più intensamente e consapevolmente possibile.

Buona settimana a tutti. (s)

7 commenti:

melchis cavaliere ha detto...

La semplicità e la bellezza del quotidiano non sono mai inconsistenti; sull'uscire... a volte mi chiedo(mi riferisco ai miei cari amici)se non sia il segno di un disagio interiore, con se stessi prima di tutto. Dopo una splendida cena tra persone care, in cui si ha la possibilità di parlare, di scambiarsi umanamente affetto, pensieri, parole, è proprio necessario uscire? Spesso mi si accusa di "eremitaggio"... nella migliore delle ipotesi.
Serena settimana!

paolo ha detto...

..Non preoccuparti ma di castagne,ne trovi ancora ,almeno x qualche settimana...te lo dico io che ho a che fare con il tuo supermercato di fiducia.....

ser ha detto...

Mel, hai proprio ragione! Anche la completa solitudine, la compagnia di se stessi, di tanto in tanto fa bene.E poi, se noi stessi ci troviamo noiosi a noi stessi come possiamo pretendere che gli altri ci trovino simpatici, etc?
Paolooooooooooo, non dovevi dirlo!!!!!!!!! ora mi toccherà acquistarne ancora!

saffo ha detto...

Non credo proprio sia un disagio interiore ,ma semplicemente la voglia di stare in compagnia e distrarsi dal quotidiano..io parlo ovviamente personalemte, ma credo sia poi la realtà comune a parlare.
Se stai a casa, magari pensi cmq ai problemi di tutti i giorni, uscendo ti distrai...
Se poi avessi una CASA tutta mia credo il discorso cambierebbe perchè adoro il divano e il dolce non far niente o dedicarsi all'Amore..ma per ora tutti a far baldoria...

En ha detto...

Allora ancora castagne evvai! Pensare che non mi piacevano....eh eh amici scusate piccolo sondaggio
ma come si tagliano prima della cottura?
a) in verticale sulla gobba
b) in orizzontale sulla gobba
c) in verticale sulla parte piatta
d) in orizzontale sulla parte piatta


Sondaggio a parte, è bello il profumo che senti in casa, è bello lo stare insieme a gustarsele vicini sul divano prima del sonno.......del sonno?ma ci credete?.....che siano anche afrodisiche....è bello mangiarle con gli amici. Viva la castagna!
Scherzi a parte il riposo è strameritato ma mondo aspettaci che la troppia arriva!

Los 3novios ha detto...

Safva, non credo che Mel si riferisse alle uscite (necessarie, specie quando non si ha ancora una propria autonomia) delle compagnie di amici, quanto piuttosto a quella smania di evasione continua che caratterizza molti individui alla perenne ricerca di un "qualcosa" che raramente accade. Questo potrebbe essere un vero segnale di disagio interiore. In non pochi giovani (e non solo) la ricerca continua di emozioni sempre più forti è, di fatto,causa di abusi di ogni genere.

Los 3novios ha detto...

Se nn fosse per la mongolfiera che ho in pancia che ogni tanto perde pressione con non pochi disagi olfattivi, resterei a mangiare quelle buonissime palline tutto il giorno. Mi fanno impazzire ma hanno effetti collaterali ve lo assicuro.. chiedete! ehehhe.
E un periodo di altissimo stress per me! ho bisogno di tranquillita e amore. Non sono alla ricerca dello star bene perche sfrutto pienamente quello che gia ho; vi assicuro che e tantissimo! Bellissimo weekend vissuto in famiglia eh compagnucci! baci a tutti!