sabato, dicembre 08, 2007

E' festa



Ci siamo svegliati insieme, completamente immersi nella nebbia. Fatto l'amore e poi colazione, chiacchieriamo serenamente. Dan tiene banco, raccontando del suo lavoro, della gente che ha incontrato. Come sottofondo le musiche vintage di sky. Ognitanto le chiacchiere si interrompono per fare spazio all'amore che non basta mai. Il mondo è lontano con tutte le sue disgrazie, i suoi guai. Persino le ultime vergogne della politica italiana sono attutite dal nebbione. Mastella, Chiti e la Binetti appaiono per quello che sono: ectoplasmi che tentano di imporre il proprio peso secondo un gioco che si ripete ormai da troppo. Giusto perchè glielo consentiamo (?!).
Ieri sera abbiamo rivisto dopo tanti mesi Rob: ci ha raccontato del suo impegno di volontariato gay nell'accoglienza e presto anche come operatore di telefono amico. Lo ammiriamo. Per la completa gratuità: non cerca visibilità, prestigio, potere. Offre il suo tempo, la sua esperienza e la sua preparazione e basta. Con lui è facile lasciarsi andare e parlare anche di noi, della nostra strana vita a tre. Ci fa bene: per noi è tutto "normale"e rischiamo di perdere aspetti importanti ed unici del nostro amore che spingono continuamente a crescere. Ci confida la storia d'amore che vive ormai da due mesi e che gli ha dato nuova serenità. L. ora è negli USA, tornerà ai primi di gennaio e finalmente lo conosceremo. E' sempre un piacere ritrovare Rob, con lui arriva puntualmente una ventata d'allegria e poi, cosa non secondaria, offre massima soddisfazione alle mie sperimentazioni in cucina.
Dobbiamo darci una mossa, abbiamo tante cose da fare stamattina: anche questo fine settimana abbiamo appuntamenti da rispettare con gli amici. In completa serenità. Ora usciamo, comincia un sabato finalmente insieme.
Nella foto troppiana, oltre il parapetto del terrazzo, il nebbione.

4 commenti:

lettore toscano ha detto...

E' più di un anno che leggo il vostro blog che trovo molto interessante e stimolante. post come questo che raccontano la normalità della vostra vita comunicano anche a me di riflesso un senso di serenità. Dovevo dirvelo! Buona festa

Roberto ha detto...

Ciao Ragazzi
Leggo adesso il Vostro bellissimo blog. Sono Rob. Sono tornato da poco e sono stato a Milano al circo della MOIRA! Mi è piaciuto davvero tanto.
Comunque, vi ringrazio per le bellissime parole che avete usato nei miei confronti. Anche per me è stato una forte emozione rivedervi e ritrovarmi. ( la tua sperimentazione culinaria ... era sublime!! ti ribadisco l'invito... vieni a casa mia 2 volte la settimana a prepararmi la cena eheh)
A parte gli scherzi, davvero il confronto con Voi è stimolante e anche per me diventa molto semplice parlare di me e della mia vita. Come vi ho detto, faccio volontariato perché al di là di tutto, credo ancora nei servizi che il Cig puo' proporre. Forse non è molto quello che faccio; cerco di dare un po' del mio tempo, ma la soddisfazione di fare stare un po' meglio anche solo un ragazzo, mi basta e mi gratifica come essere umano.
Ora vado a letto, sono in coma
Grazie e un abbraccio
Rob

Anonimo ha detto...

Ma come si fà l amore in 3???
Bellissimi i vostri racconti!!
Continuate cosi!

Los 3novios ha detto...

Siamo confusi. E naturalmente lusingati di suscitare interesse, non avendo ancora risolto i dubbi sulla prosecuzione del blog.
Per quanto riguarda l'amore a tre, prima o poi scriveremo. Magari Dan che sul tema è ferrato e potrebbe per l'occasione superare la naturale idiosincrasia per lo scrivere.Anticipiamo solo che l'amore a tre è bellissimo, come sempre lo è il sesso che si fa con la/e persona/e amata/e. Tanta fantasia da sperimentare senza limiti, nel più totale abbandono.Il tempo e l'esercizio, favorendo una conoscenza sempre più approfondita dei corpi amati, migliorano progressivamente le prestazioni e, naturalmente, il piacere.