sabato, gennaio 09, 2010

Un passo a 6 gambe


La porta dell'amore si apre e si chiude. Il vento la fa sbattere. Il tempo la invecchia. Però è sempre lì. La puoi dipingere, cambiando il colore. Ti puoi mettere per un attimo a spiare dalla serratura cosa succede fuori. Ti devi anche aspettare però che qualcuno o qualcosa la chiuda per sempre. Ma devi lasciarla aperta.
Ora è tempo di decidere se quella chiave dovrà aprire una porta nuova (v. post precedente) oppure restare ancora per un po' custodita in un cassetto. E' una scelta importante che necessita ancora di essere approfondita con una sana discussione tra noi tre. Non può essere fatta in solitudine e nemmeno lontanamente pensata per uno solo dei tre. Da parte mia coglierei al volo l'occasione e cavalcherei l'entusiasmo. Poi però la ragione mi frena per la recente insicurezza che questa negativa congiuntura economica mi sta creando. Vedo troppe aziende che vanno male, tanta cassa integrazione ed il nostro futuro di dipendenti del credito sempre più aleatorio. Ho un po' paura. Questo però è secondario, ce la possiamo fare: è un affare, un'ottima soluzione per tutti noi. Quello che mi blocca è il dovermi fare carico della scelta di Ser, spingendolo nella decisione. Perchè sarà poi lui che dovrà fare i conti in una casa che lo ha visto crescere tra tante gioie, ma anche, purtroppo, tanto dolore. Ci saremmo noi è vero, ma siamo abbastanza forti per tenere i tristi ricordi lontani dal presente e dal futuro? Certo, quando decido non mi ferma più nessuno e punto determinato alla meta. Però questa volta è un passo che necessita di sei gambe belle forti ed allineate. Non voglio poi affrettare decisioni importanti che riguardano Dan. Deve avere tutto il tempo per maturarle e gestirle nel rispetto della sua famiglia e di se stesso. Nello stesso tempo non voglio perdere l'occasione e quindi ritengo che questo passo vada comunque compiuto. Senza fretta. In un primo tempo potremmo tenerla così. Per poi adattarla e ristrutturarla sulla base dei nostri sogni e delle nostre esigenze. Questo fine settimana sarà quello decisivo. Ci aspetta anche un ottima pasta e ceci a casa di Luci che aiuterà a prendere una saggia decisione, perchè , come si dice, " a pancia piena si ragiona meglio".
Buon fine settimana! (En)

4 commenti:

Gabriele ha detto...

Sono sicuro che prenderete la decisione +giusta per voi!!!
In Bocca Al Lupo!!!
Gabri

Anonimo ha detto...

Qualsiasi scelta prenderete...spero che vi renda felici. alias. :-)

lavecchiaMarple ha detto...

Sicuramente non è una decisione facile, ma se davvero ora state allo stretto e se, in prospettiva avete comunque l'intenzione di cambiare, allora forse vi converrebbe veramente approfittare dell'occasione; mi sembra di capire che la scelta potrebbe essere più dura per Ser che per te e Dan, e sarà giusto tenerne conto, ma in ogni caso credo che il mettere (o ri-mettere) su una casa insieme possa essere simbolicamente significativo dell'esistenza concreta di una "troppia" come la vostra e, soprattutto, rappresentare un' ulteriore, grande, opportunità di condivisione e di collaborazione.

art_693 ha detto...

Scelta non facile... Nuova partenza nella vita che vi afferma come tre indivisibili, è una cosa alla fine davvero simbolica...o non staccarsi da un vissuto e ricordi che hanno fatto quel che siete...
Una scelta simile l'ho fatta, ne sono felice, ma la mia è una situazione così diversa...
Alla fine saprete trovare dentro di voi quale strada seguire, al di là della ragione o della logica, quella che è giusta per voi tre.
Abbraccio