venerdì, gennaio 26, 2007

Neve "fai da te"


Finalmente è arrivata la neve. Non che l'aspettassimo, tutt'altro! Almeno quelli che lamentavano un inverno troppo mite sono stati accontentati: anche quest'anno è nevicato. Ininterrottamente dalle 14 di ieri alle 05 di questa mattina nella bassa comasca. Altrove non so, a parte Milano città dove il nevischio, nella mattinata di ieri, si è subito confuso alla pioggia. Qui invece una nevicata abbondante, tutta lombarda, efficiente ed autonoma: ha imbiancato tetti, prati ed alberi lasciando pulitissime le strade, persino quelle meno trafficate. Del resto sapeva bene in quale territorio era destinata, memore degli enormi disagi degli anni passati per l'inefficienza degli amministratori dei vari comuni, sempre colti alla sprovvista nonostante gli allarmi lanciati dalle stazioni meteo con largo anticipo.
Grazie, neve, tu sì che stai dalla nostra parte, di noi lavoratori e cittadini pendolari!
Per la cronaca, ora splende un magnifico sole. Preludio anticipato della primavera? Speriamo!

7 commenti:

melchis cavaliere ha detto...

Qui, in Sicilia, molti fanno la macumba per la neve! Che siamo strani! :-)

Los 3novios ha detto...

Eheh, la recente tragedia di Erba mi impedisce di citare il detto che ora, qui, ha assunto un tono lugubre e cinico.Siamo davvero ben strani.ser

topolina ha detto...

Ciao Sergio, ti leggo sempre con piacere, anche se non ho molto tempo e modo di commentare, anche perchè gli argomenti spesso sono di una tale profondità per cui anche una celere risposta richiederebbe un bel po' di energia . Ma oggi sento proprio l'esigenza di scriverti, questo perchè tu, sempre molto puntuale e corretto nelle tue affermazioni, questa volta ti sei lasciato andare ad un commento decisamente a-scientifico. :-)Non prendertela, ma la tua frase conclusiva, mi ha lasciata un po' senza parole, ma ora le tirerò fuori. Ebbene, probabilmente per scherzo e con leggerezza hai detto che la neve non è attesa, che il bel tempo sta per portare la primavera anticipata ed hai aggiunto uno SPERIAMO!
Ora, in questa sede mi permetto di criticare questa affermazione proprio perchè tu sei sempre così puntuale, preciso e critico nei confronti delle ingiustizie, nonchè informato sui fatti che attanagliano il mondo.
Insomma vengo al dunque: il riscaldamento dell'atmosfera sta avendo delle conseguenze che possiamo tutt'altro che sperare. Qua da noi ha causato solo l'innalzamento della temperatura di qualche grado il che ci ha fatto un gran piacere se ci soffermassimo solo nel nostro misero orticello. Ma anche il nostro misero orticello soffre del fatto che alcuni tipi di piante stanno già fiorendo, il che contribuisce non poco a sballare il già fragile ecosistema in cui viviamo. Se poi andiamo a guardare più in là del nostro orticello vediamo zone del pianeta ricoperte da ghiacci che si stanno sciogliendo sempre di più e che tra breve potranno avere effetti catastrofici sull'intero pianeta creando problemi all'umanità, agli animali (gli orsi polari annegheranno senza più una terra sotto le zampe) per arrivare al finale non così improbabile di una immersione totale dell'India della California e chissà di che altro.
Insomma, la tua affermazione apparentemente innocua ha in realtà una connotazione molto forte alla quale ultimamente sono molto sensibile e che non ho potuto fare a meno di farti notare. Perdonami per questo. Se ti interessa approfondire questo è il trailer del film di Al Gore che è ora nelle sale italiane http://www.ecoblog.it/post/1393/an-inconvenient-true-al-gore-al-cine-vs-global-warming

Pensare che basterebbe ridurre le emissioni di anidride carbonica per evitare morte certa al nostro amato pianeta e per far ciò basterebbe usare i mezzi pubblici anzichè sempre e solo l'auto, ricorrere a fonti di energia alternative quali i pannelli solari o quelli fotovoltaici, sarebbe anche solo sufficiente stare attenti agli sprechi e tener sempre presente che nessun bene è inesauribile.
Scusa ancora per il disturbo, un bacio, Chiara

Los 3novios ha detto...

Usti, Chiara!Per eccesso di superficialità ho commesso un gravissimo errore di cui sono ora consapevole e pentito.Sono totalmente ignorante in materia e mi affido sempre ciecamente a voi scienziati che fate bene a ricordare i gravi danni al pianeta che noi stessi, scioccamente, per eccesso di superficialità, ma anche egoismo (non pensiamo a chi erediterà il pianeta)stiamo arrecando. Forse sarebbe più semplice e meno compromettente per me migrare in terre naturalmente più miti e calde. Magari la Sicilia. Grazie, topina Chiara, il tuo messaggio ha convinto me e spero convincerà il prima possibile chi ha il potere di modificare i nostri costumi che sono un vero abuso del pianeta.Un bacio! ser

ziomario ha detto...

AHI AHI AHI AHI... MI ASPETTAVO DALLA TROPPIA UN BEL POST SUL 27 GENNAIO, GIORNATA DELLA MEMORIA.. INVECE MI TROVO UN POST SULLA NEVE...
UHM.... ENSERDAN.. BISOGNA RIMEDIARE.. UN SUGGERIMENTO POTREI DARVELO IOGUARDANDO WWW.GAYCOMO.COM OPPURE HTTP://ZIOMARIO.SPAZIOBLOG.IT

ops mi sono accorto solo ora del maiuscolo.. chiedo scusa....

Los 3novios ha detto...

Tra, zio, nn leggi attentamente: il sito che consigli lo trovi nel post di ieri e per domani, 27 gennaio, giorno della memoria, ricorderemo, come anche alle 12 sul posto di lavoro, i milioni di morti della barbarie nazista.

observerer ha detto...

Io avevo capito che la neve era solo il pretesto per la bordata ai nostri pessimi amministratori!