martedì, ottobre 27, 2009

Amori bistrattati



Già, perdere l'amore è come strapparsi il cuore. C'è qualcosa di peggio? Il cuore è la vita stessa, con il suo pulsante palpitare che spaventa anche, ma regala insieme il senso stesso, il migliore, dell'esistere. Penso con angoscia mista a tenerezza al povero Marrazzo che forse ha perso tutto. Non il potere, il governatorato, la fama, ma gli affetti più cari. Sarà dura rimettere insieme pezzi di cuore. Per cosa poi questa tragedia? Per qualche sfizio pagato ad un prezzo decisamente troppo caro. Non riesco a fare a meno di pensare a quello che starà provando, a come si sentirà per aver distrutto anche la moglie, le figlie.Come tutti quelli che sbagliano si deve assumere le proprie responsabilità, ma ugualmente provo dispiacere per lui. Quello che non ho provato e mai riuscirò a provare per Berlusconi, che ha ben altro cuore, forse rifatto pure quello, ma non più di carne.Tant'è che lui continua per la sua strada, ancora più fiero ed orgoglioso per la nomea conquistata frequentando minorenni e ragazze "in carriera".

Ci sono ancora tanti amori puri che cercano faticosamente tra 1000 paure e difficoltà di essere fedeli a se stessi. All'amore stesso. Alcuni sono ufficialmente riconosciuti e benvoluti, altri devono affrontare in più il peso dell'incomprensione, quando non della persecuzione morale e psicologica. E peggio ancora, in taluni casi, anche fisica. E' così assurdo in tempi di disorientamento generale, di trasgressione coniugale divenuta quasi sistema, per di più ostentato, incoraggiare e sostenere tutte le forme d'amore che nella trasparenza e nella responsabilità vivono coerentemente un legame fondato sull'autentico sentimento? L'orientamento sessuale ,a questo punto, non appare per quello che in effetti è ed è sempre stato, cioè un semplice "accidente" che nulla toglie alla dignità della persona e dell'amore stesso? L'uomo, maschio o femmina che sia, può sbagliare: è nella sua stessa natura. E' coprire ipocritamente l'errore divenuto sistema, al solo scopo di salvare/salvaguardare il principio dell'istituto matrimoniale, che appare anacronisticamente disumano. Se non diabolico.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ti dico la verità, a me non dispiace neanche per Marrazzo. Un abbraccio ragazzi e Tu come guidi? Buona giornata Dino

LesDiMaSi ha detto...

Ragazzi, sono troppo d'accordo con voi!

Massi ha detto...

Ma avete visto che dopo il primo ricatto dei carabinieri a Marrazzo quella grande serpe di SB come era pronta a servirgliene pure uno suo?? Una eterna riconoscenza per aver fatto sparire il video...vi rendete conto???

Anonimo ha detto...

Non avrei saputo esprimere meglio il mio pensiero. Grazie. Alias.

Anonimo ha detto...

Difficile esprimere un parere "al di sopra delle parti".
Questa vicenda mi ha amareggiato ed ha aperto in me vari interrogativi (anche sulla mia obiettività in senso assoluto).
In fondo la vicenda di Marrazzo nel suo contenuto (che è riconducibile alla ricerca di sesso extraconiugale più o meno ortodosso) non è diversa da quella del Piccolo Vate Arrogante, quindi meriterebbe lo stesso atteggiamento di riprovazione per un consapevole comportamento illecito da parte di chi dovrebbe essere garante, se non della moralità, perlomeno della legalità. Ognuno è libero di fare del proprio denaro ciò che gli pare (certo che 5000 euro per una botta !?!?!?) e non si può rimarcare nessuna differenza tra i due beneficiari delle "donazioni" affermando ipocritamente che la trans è una persona adulta e consapevole mentre Noemi era (al tempo dei fatti) una minorenne indifesa, emula di Maria Goretti.
Però, come te anch'io provo nei suoi confronti una "compassione" che non ho nei confronti dell'altro, e questo forse non è giusto...
E alla fine ci si chiede se ai tempi odierni la facciata non sia davvero l'unico bene da difendere.
Saluti a tutti
Dinolatitante

Oscar ha detto...

perchè dici "per qualche sfizio pagato a prezzo decisamente troppo caro"?
magari lui ha provato più piacere e serenità in quelle ore trascorse con i trans, tra sesso e parole, che nella sua vita coniugale.
talvolta accade quel che deve accadere. talvolta i pezzi si devono rompere per poter buttare quello che non serve e andare avanti.

ser ha detto...

#Massi,la mia assurda idea del governo su "ricatto" sembra trovare ogni giorno conferme...
#Dino (il doc), credo si provi naturalmente "com-passione" per chi fa una cazzata e se ne assume poi interamente le responsabilità . Anche se l' autoconsapevolezza è successiva ( e forse conseguente)alla divulgazione. E' abbastanza comprensibile e ... umano. SB non è, e temo non sarà mai, consapevole dei propri errori, perchè troppo pieno di sè. Tira dritto per la sua strada. E' umano non provare nei suoi confronti la minima pena...
#Oscar, tendenzialmente credo che ciascuno da adulto faccia le proprie scelte con convinzione, anche se non sempre riesce ad essere coerente.Il tradimento di solito è ricerca della trasgressione, altrimenti, da adulti appunto,si torna sui propri passi e si compiono nuove scelte.Nessuno sano di mente credo scelga di autocondannarsi all'infelicità a vita per paura di affrontare la nuova realtà.Se succede, il più delle volte è perchè ci si accontenta degli sfizi momentanei, non avendo trovato ciò per cui val la pena mollare tutto e ricominciare.