martedì, ottobre 06, 2009

L'attrezzo



Soldi, media e immunità fanno la diversità. Non tutti siamo uguali, questo lo sapevamo da un pezzo. Da che abbiamo cominciato a capire come gira il mondo, cioè poco dopo la nascita. Oggi però la differenza sta nella prepotenza e nell'arroganza con cui si vuole rimarcare la diversità e prendere così le distanze da noi, comuni cittadini. Il peggio è che arroganza e prepotenza sono esibite in nome della volontà e del consenso popolare.
Purtroppo così sembra essere: il voto popolare, conquista abbastanza recente come la nostra democrazia, elegge i propri governanti e, se questi sono abili (ad infinocchiare)e spudorati nella gestione della cosa pubblica, col potere si pongono al di sopra delle leggi (che fanno ad hoc)e della stessa Costituzione, che dovrebbe salvaguardare appunto la democrazia faticosamente conquistata.
Già, basta disporre degli strumenti giusti.
In fondo l'"attrezzo" ha sempre fatto la differenza in una società maschilista come la nostra. Non a caso il piccolo Premier con la storia delle escort che vanno e vengono dai suoi palazzi ha ingigantito la sua fama di tombeur de femmes, anzichè finire i suoi giorni ,come qualsiasi altro politico di qualsiasi Paese civile, dimenticato da Dio e dagli uomini. Può invece, a ragione, sostenere che i suoi elettori non solo sono con lui, ma addirittura, in nome del suo libidinoso e geriatrico (un po' datato) attrezzo, riescono persino a non vedere la malagestione generale del suo Governo.
Cosa aspettiamo a sottoporci ad un trattamento psicoanalitico collettivo?

8 commenti:

MELCHISEDEC ha detto...

Ne sono convinto, occorre quello collettivo, soprattutto per chi vede in quell'"attrezzo" la trasfigurazione del proprio.
Vivo in un contesto dove la maggior parte si identifica nelle manifestazioni eroto-istrionesche dell'attrezzista.

SkraM ha detto...

ma infatti anche se come hanno scritto oggi probabilmente ci saranno le lelezioni anticipate sai che cambiamento.....

per me vincera nuovamente la destra... e' triste ammetterlo ma nonostante la fama di Berlusconi sono in molti che cmq sia lo giustificano conferendogli la capacita cmq di riuscire a governare "bene" piu di tutti gli altri oltre ad avere una buona dialettica. Dialettica che forse la gente nonha capito che usa per infinocchiarli.

Massi ha detto...

Le vostre analisi sono sempre amaramente impeccabili... L'italiano-tipo, che supporta o sopporta le fuoriuscite del nano malefico, si sta trasfomando davvero nel soggetto ideale di per un trattamento da TSO...

Anonimo ha detto...

Ciao Ser un bacio megliolasciarlo perderloo il Nano.. è assolutamente assurdo. se tutti ragionassero come LUI... che tristezza...
ti abbraccio Barbara

I'M SO GUY ha detto...

Grazie a voi NOVIOS per il vostro commento... siete sempre attenti alle cose importanti e prezione! :) Kiss

Oscar ha detto...

mi viene in mente la famosa pubblicità:

non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello!!

questa frase mi pare applicabile a tante cose nella vita, ed anche al cervello degli italiani..maschi e femmine! perchè penso con orrore a tutte quelle donne che ammirano il modo di fare del nano malefico.

Anonimo ha detto...

Vi propongo questo link ad un post carinissimo . Baci- Dino

Anonimo ha detto...

Sono le 20:30 di mercoledì...
ho sentito solo adesso la notizia della dichiarata incostituzionalità del lodo Alfano!
A dire tutta la verità, non me l'aspettavo! E ne sono felicissimo!!! Se non altro per la dimostrazione che anche gli attrezzi più celebrati prima o poi cominciano a tarlarsi (o ad arrugginirsi? Chissà delle due qual'è quella buona!)
Temo comunque che in caso di elezioni anticipate ci saranno ancora stuoli di italiani che si sentiranno di votare nuovamente questa destra!... D'altra parte con un'opposizione "datasi malata" e quindi assente al momento della votazione del decreto salvaladri...
Saluti,
Dino latitante