domenica, ottobre 25, 2009

Onorevole outing


Votare il segretario di un partito alle primarie può per un momento illuderci di vivere in democrazia. Basta, per quello stesso momento, non pensare che premier e parlamentari non sono invece espressione della volontà popolare da che c'è il "Porcellum", il sistema elettorale messo a punto da Calderoli. Proprio vero che quando si nuota nella melma, ci vuol poco per essere felici: una timida sbirciata, complice la luce accecante, fa apparire straordinario il mondo intero. Un po' quello che accade in questa meravigliosa mattina di fine ottobre, disturbata solo dalle notizie sempre più circostanziate delle frequentazioni di quello che ritenevamo l'integerrimo governatore del Lazio. Pare che la sinistra abbia una vera predilezione per i trans,non essendo il primo caso divenuto pubblico. Sarà forse questo il vero segno distintivo dell' appartenenza politica?

Solo qualche giorno fa, fantapoliticando, paventavo il ricatto quale strumento per zittire, anzi azzerare del tutto la politica dell'opposizione (15 Ottobre). Cercavo così di giustificare l'assoluta incapacità della Sinistra, manifestata anche durante i suoi governi, di tutelare almeno la democrazia italiana con semplici leggi già pensate ed attuate nei Paesi civili. Il sospetto si fa sempre più forte. Purtroppo.

A questo punto lancerei un appello perchè tutti gli "onorevoli", decidano per un outing generale profittando della situazione. Proporrei una sorta di condono generale di tutte le magagne nascoste negli armadi, o sotto i letti, passibili di ricatto. Al grido di craxiana memoria: " Siam tutti colpevoli, perciò tutti innocenti!", si faccia piazza pulita di ciò che comunque prima o poi sarà dato in pasto, a spizzichi e bocconi, all'opinione pubblica. Noi, Italiani, capiremo: è notoria la nostra fama di bonaccioni. Estenderei l'appello anche alle "eminenze"catto-gerarchiche: una indulgenza plenaria, previa naturalmente confessione pubblica, che lavi colpe e peccati (indicibili) una volta per tutte. Qui però sconfino nella fantateologia e si complica tutto.
Ci può bastare un'opposizione finalmente libera di compiere il proprio mandato.

4 commenti:

SkraM ha detto...

mha.. certo che questi continui scoop con protagonisti membri della sinistra non e' che facciano un gran bene...

questo mese tizio, il mese passato caio, fra qualche altro probabilmente beccheremo sui titoli dei giornali sempronio...
che facessero un autin generale tutti e non se ne parli piu... ma non solo quelli di sinistra.. pure quelli di destra che forse sotto sotto (ma neanche tanto) sono anche piu numerosi).

I'M SO GUY ha detto...

Ciau belli! ... come va? ... sempre belle foto mettete! :) :) ... vi piacerebbe far parte di un post dedicato ai "fighi blogger"? ... basta una vostra foto :)

Anonimo ha detto...

La storiaccia di Marrazzo mi ha messo su una tristezza incredibile. Non so neanche che pensare, tanto è brutta questa storia in tutti i suoi squallidi aspetti. Mi chiedo solo una cosa...ma chi ti ordina di fare politica...di metterti al centro del ciclone...se poi non sai dominare il tuo potere e difendere il tuo ruolo da attacchi meschini come questi? Siamo davvero tutti molto molto molto fragili. L'ormone fa più danni di avventate scelte politiche...ahinoi! E chi ci rimette? Il PD...in uno dei momenti più delicati della sua storia. Bacioni. Alias.

Thiago ha detto...

He leído hoy que se ha elegido un nuev líder para la izquierda italiana. Va siendo hora de que la izquierda se una y haga, de verdad, una politica de izquieras, y se ponga coto a la administración berlusconiana....

¡suerte!. Bezos.