martedì, ottobre 13, 2009

La nuestra escalera






"Il 13 ottobre è lo Stairs Day. Colloca la tua scala quel giorno nel tuo blog per riuscire a salire e salire fino più in alto che puoi. Non è una scommessa, non è un macrocontenitore di scalini, non è un anniversario dei più di1.000 post scritti in due anni con la tematica della scala. È lo STAIRS DAY.Colloca una scala nel tuo blog ed avvisaci per unirle tutte nel blog di Stultifer".
L'idea della scala da salire e salire più in alto che si può , probabilmente metafora della vita, ci piace. E' una sfida, ma è anche la necessità stessa ad imporre di non fermarsi rasoterra nonostante la fatica della salita. Siamo ben piantati a terra, ma siamo fatti per le vette da cui si dominano i panorami migliori e da cui si vedono le cose come realmente sono. Piccolissime in confronto all'orizzonte infinito. Da lassù vediamo quello che siamo realmente: piccoli uomini che si arrabattano continuamente, trafficando ed imprecando. E nemmeno sempre per conquistare ciò che davvero vale. Salendo tutto potrà apparirci più chiaro e una volta di nuovo a terra guadagneremo, forse, tempo, energie ed umore.Si comincia la salita da soli, nemmeno si vede la meta perchè la scala che abbiamo scelto curva. La tentazione di fermarsi è forte (giganteggia la scritta "Hell", inferno) ma, gradino dopo gradino, si va. Dietro l'angolo è possibile trovare un/a compagno/a ( o anche più) e allora la salita diventa più spedita, più serena. Affrontare i gradini in 2 (o 3 come nel nostro caso) è un'esperienza straordinaria che ci auguriamo l'un l'altro tutti. In cima non può che esserci la cosa più meravigliosa che possiamo desiderare e sperare e che già abbiamo incominciato a sperimentare per... gradini. Chi altri può essere che ci incalza ,chiedendo di seguirlo più in alto che riusciamo, se non l'Amore in tutte le sue infinite possibilità ed espressioni?

11 commenti:

Thiago ha detto...

jajaj caris, tb. os habeis unido al Stairs Day? jaja Que bueno....

bezos

Stultifer ha detto...

Feliz Stairs Day

Anonimo ha detto...

Buongiorno!! E'bellissimo riuscire a fare un percorso sereno.. segno di equilibrio e di stabilità un bacione a tutti e tre , Barbara

Oscar ha detto...

:-)
è una pubblicazione libera o riservata?

potresta prestarmi un attimo il ragazzo che sale la vostra? solo un attimo, poi giuro che ve lo ridò!

Massi ha detto...

C'è anche una scala nella foto grande?? Davvero? Ma dove sta? Davanti o dietro quel meraviglioso didietro???

Oscar ha detto...

ok, massi. ce lo facciamo prestare un'ora in due? basterà?

SkraM ha detto...

a volte pero la scala puo essere di vetro e basta un passo falso per precipitare rovinosamente.

sta a noi voler proseguire per perseguire il nostro scopo, il nostro amore etc etc, consci che ogni passo sara' tagliente e lacerante ma che alla fine il traguardo raggiunto ci ripaghera' di tutto

Massi ha detto...

Sì Oscar, ma quanto siamo di basso livello con i nostri interventi su questo bel post? :) comunque sì, con te lo dividerei...

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe salirla sorretto dal mio principe azzurro...ma quando arriva?Dino. Baci boys

MELCHISEDEC ha detto...

Anche senza scala si può; tuttavia meglio rocordare che uno strumento esiste.
E tanti altri.
:-)

Los 3novios ha detto...

Ehi, Oscar e Massi, non fatevi problemi che qui non c'è mai un bel post, ma tanto spazio anche per ridere (anche di noi stessi) e divertirci insieme. Purtroppo non saprei dove andare a prendere l'ometto che volete spartirvi, ma certamente ne avete tanti accanto simili e anche meglio. Provate a posizionarli vicino ad una scala e ... il gioco è fatto.

Felice stairs day a tutti!