mercoledì, marzo 28, 2007

Malinconia


Stasera resterò solo fino a tardi, i novios altrove. Mi riempio di malinconia anche se è una lontananza temporanea, programmata.
Sai, Gri, spesso vedi moEn e me scambiarci frecciate dure, acide (termine gayo, eheh), non ci facciamo scappare il più piccolo errore. Eppure sono 21 anni che nel bene e nel male, condividiamo un’unica vita. Ci sono stati errori, cadute, lo sai, ma anche recuperi e traguardi impensabili. La diversità non ha mai impedito che ci amassimo e crescessimo insieme per così tanto tempo. Una volta ci bastava un localino, proprio sul confine svizzero, per amarci. Lì trascorrevamo tutto il tempo libero noi due soli. Anche un ultimo dell’anno,ricordo, il primo della nostra storia. Era solo un buchetto, ma lì , con noi, entrava tutto il mondo, con la nostra fantasia, con la nostra voglia di vivere, di amarci. MoEn, come già ti ho raccontato, si esibiva per me ed io, in cambio potevo solo amarlo essendo un incapace in tutto il resto. Beh, sai quanto è esigente lui nell'intimità, quindi non era proprio un cambio del tutto impari perchè facevo del mio meglio.
La domenica sera andavamo a prendere le pizze che consumavamo nel nostro rifugio oppure, quando potevamo permettercelo, andavamo in un ristorante cinese che sembrava aperto solo per noi.
Ho seguito passo passo la straordinaria carriera di moEn, godendo dei suoi successi come fossero miei. Poi è arrivato il lupetto, più di 12 anni fa, e la nostra storia ha avuto una svolta quasi radicale: non eravamo più soli, c'era ora una creatura piccola e tenera da amare di un amore nuovo, completamente diverso, che calamitava attenzioni ed esigeva la ricerca continua del meglio da offrire, pensando concretamente al futuro.Non è stato sempre facile. A volte, guardandomi indietro, mi chiedo come abbiamo fatto ad arrivare fin qui e non trovo altra risposta che ... l’amore. Mai, nemmeno nei momenti peggiori, abbiamo gettato la spugna, anche se la tentazione era forte. Poi è arrivata anche miretta, casualmente si può dire, come tutto nella nostra vita. La canina non è stata una presenza accessoriale, ha cambiato un’altra volta la nostra vita, come tu spesso lamenti.
E finalmente sei arrivato tu, moDan, un anno e mezzo fa, a stravolgere definitivamente non solo i nostri ritmi, ma i nostri cuori. Rileggendo il passato, sono convinto che, senza rendercene conto, ti stessimo aspettando e che tutto fosse la preparazione a quell’incontro meraviglioso con te. Anche se all’inizio avevamo tante paure, tanti dubbi...
Sei riuscito subito a sincronizzare il tuo passo col nostro, mai abbiamo dovuto fermarci ad aspettarti, al contrario hai accelerato il nostro ritmo appesantito dall'età. Sei entrato nella vita di Lupetto e miretta con naturalezza e semplicità, quasi anche loro ti aspettassero da sempre.
“Non t’insegneremo quello che già sai… E’ il momento tuo…” dice un altro mito di moEn, anche se è un po' scaduto per via delle sue reticenze, ma che importa? ha accompagnato una parte preziosa della mia/nostra vita con le sue canzoni che sono poesia! A proposito, Gri, ti ho già detto che è riuscito persino a trascinarmi a 3, 4 concerti mescolato ai sorcini?
"La mia vita scorre mentre guardo voi... " . Mi sento davvero completo anche se non siete qui con me, continuiamo a "guardare avanti tutti e tre e non smettiamo di imparare!".
Visto che stasera sono solo, concludo il post come lo Zerofolle i suoi concerti: novios, vi amooooooooooooooooooooooo!!!

1 commento:

art_693 ha detto...

Quanta sincerità e quanta forza dei sentimenti espressa in questo tuo testo bellissimo!
Mi commuove nel profondo dell'anima!
Sono felice di avervi conosciuti seppure in un modo cosi imperfetto superficiale e virtuale.
Vivere la propria vita non è da tutti.
Un abbraccio da Ivan