domenica, marzo 18, 2007

Verso il Congresso Nazionale DS


Dal 19 al 21 Aprile 2007 Firenze ospiterà il IV Congresso nazionale dei Democratici di sinistra. Le sezioni del partito distribuite nel Paese sono impegnate in un dibattito serrato e anche sofferto perchè il Congresso deciderà la confluenza nel partito unico democratico. Il nostro amico Paolo motiva la sua scelta di aderire alla mozione Angius-Zani "per un partito nuovo democrtico e socialista".
Cari compagni e care compagne...

E' da un po' che volevo scrivervi per rendervi partecipi della mia decisione univoca.Volevo informarvi che questa volta non aderiro' alla mozione Mussi ma aderiro' alla mozione Angius e questa sofferta decisione l'ho maturata alla vigilia del congresso della mia sezione. I punti che mi hanno fatto cambiare idea, sono parecchi.Il primo punto e' la probabile unificazione della mozione Mussi in un partito unico di sinistra con Rc e Pdci.Da fonti giunte a me negli ultimi giorni , il nuovo partito,si dovrebbe fare dopo il congresso . Io non sono d'accordo a farne parte e non rassegno l'idea di dover far parte dello stesso partito,con delle persone che sono state la causa della caduta del governo . Inoltre,non ho condiviso l'atteggiamento di Salvi in commissione giustizia del senato in merito ai Dico.Sono giorni e giorni che leggo le mozioni cercando di farne tesoro e cercando di capire quale sento a me piu' vicino ,devo ammettere che la mozione Angius ,mi ha colpito in particolare e la sento piu' vicina,al mio modo di pensare e sicuramente,ha pesato al suo interno la presenza del presidente onorario di arcigay e parlamentare Franco Grillini .La mozione,marca il valore del lavoro nelle liberta' .Difende la laicita' e riconosce le diversita'.( come sapete sono temi che sento miei in particolare).La mozione,vuole un partito nuovo del socialismo europeo.Un Partito che sostenga la libertà delle persone: nelle sensibilità affettive, nelle scelte dei mestieri, nelle appartenenze politiche e religiose, negli orientamenti sessuali.Chi appartiene alla mozione e' disponibile a lavorare per ampliare il campo del socialismo, per arricchirlo con nuove culture politiche, e per aprirlo a nuovi apporti di forze democratiche, ecologiste e progressiste.Chi sostiene la mozione, crede che e' indispensabile rinnovare il socialismo per affrontare con successo le sfide del presente e del futuro.Per questo anche io voglio impegnarmi a costruire in Italia una nuova e grande forza progressista, democratica e socialista.Non e' d’accordo sulle decisioni e né sui tempi fissati per la nascita del "Partito Democratico" e propone che tutto sia ridiscusso nel prossimo Congresso, la cui sovranità non può essere messa in discussione da documenti preconfezionati dall’esterno. Spero che lo svolgimento dei congressi , mantenga fino alla fine un tono sereno,costruttivo e rispettoso delle singole scelte di tutti i compagni ,che come me,hanno sempre creduto in un partito democratico e di sinistra .Buon lavoro a tutti !
Paolo Gerra

1 commento:

Los 3novios ha detto...

Ammiro, Paolo,la tua fede negli ideali della democrazia, del socialismo, della libertà e della giustizia in un tempo in cui tutto è subordinato all'economia, all'interesse personale o al max della categoria/corporazione.Eppure ne hai viste e ne dovrai ancora "vedere delle belle"persino all'interno del partito in cui militi da sempre.Condivido molte delle tue idee, non tutte lo sai,ma più di ogni altra cosa vorrei mantenere lo stesso attaccamento agli ideali che hai tu, senza cedere a scoraggiamenti e delusioni.Forse non ci porterà lontano di questi tempi, ma non riesco a concepire una vita svuotata di valori che sono anche il suo stesso senso. In bocca al lupo e un forte abbraccio! sergio