venerdì, settembre 15, 2006

Sorpreso in bagno con l'amico al pranzo di nozze


La neosposina va in bagno a ritoccare il trucco prima del taglio della torta e sorprende il neo marito con l'amico di una vita. E' successo in Valtellina dove si è rischiato il linciaggio perchè i parenti della donna, arrivati dalla Sicilia per festeggiare le nozze, hanno ritenuto un'offesa oltraggiosa il neotradimento del parente acquisito, per giunta omosex. I due uomini si sono salvati fuggendo dal retro...
Ci sarebbe da sorridere se non fosse che solleva un problema ancora diffuso nel nostro Paese, persino nel Nord industrializzato e civile: sono molte le persone che continuano a nascondere agli altri (e forse a se stessi) la propria identità sessuale con il matrimonio, invocato da più parti come ultimo baluardo dei valori della nostra società. Forse sarebbe meglio, proprio per la sua sacralità, proporlo come scelta libera, consapevole e responsabile, anzichè imporlo quale unica possibilità di amore socialmente riconosciuto.

2 commenti:

ziomario ha detto...

ebbene si, lo ammetto.. l'amico dello sposo sono io.. eheheheh...
scherzi a parte.. che c'è di nuovo? Niente.. non è la prima volta che un'uomo sposato fa sesso con qualcuno del proprio sesso.. di bisex ne è pieno il mondo. A volte gente incerta della propria identità sessuale.. a volte invece sono persone gay che vogliono "salvare la facciata" con un matrimonio di convenienza...
Non conosco la psiche di una persona bisex. Sono stato per un breve periodo l'amante di un'uomo sposato, con dei figli piccoli. Purtroppo la situazione non è delle migliori. Sperare sempre di riuscire a "rubare" un pò di tempo alla famiglia per stare insieme.. Non voglio prendere le difese di nessuno, e neanche dare colpe. Parlo solo della mia breve esperienza. Sono riuscito a concluderla prima che fosse troppo tardi, prima che i sentimenti fossero amplificati, anche se eravamo già sulla soglia dell'innamoramento. Forse proprio questo mi ha spinto a riflettere e a concludere prima che fosse troppo tardi. Già è difficile vivere una relazione, figuriamoci con una persona sposata. No è facile ne per l'amante di turno , ne per la persona che decide di dividerti con la sua famiglia. Forse sono persone indecise, forse gay repressi o forse sono solo persone che hanno paura... non lo so... in ogni caso ce ne sono molti in questa situazione.... molti di più di quello che si potrebbe pensare....

Los 3novios ha detto...

La cultura dominante impone/favorisce il sotterfugio, il velamento, il matrimonio di convenienza. Solo chi ha raggiunto la piena consapevolezza di sè e ha spalle larghe per reggere l'ostilità sociale sotterranea può essere se stesso.Il problema non è il tradimento (lo è anche quello, ma diverso!)che esiste da sempre anche tra etero, quanto la debolezza di molti che finisce x coinvolgere e sconvolgere coniugi/figli. Anzikè un solo infelice ce ne saranno due o più. E' tremendo "usare" le persone cui si dichiara il proprio amore per coprire la propria vigliaccheria.Vale anche x il bsx che si innamora come tutti, di uomo o donna poco importa: è allora che compie la sua scelta responsabile, come gli omo e gli etero.Essere bsx non è un alibi al razzolare nei letti altrui.La politica in democrazia ha il dovere di tutelare i più fragili offrendo loro libertà e dignità : ne guadagnerebbe l'autenticità del matrimonio stesso.